giovedì 4 aprile 2013

Tag: Malattie Letterarie

Buona sera lettori!!(o meglio dire buona notte, vista l'ora!)
Su un blog che seguo, Se una notte d'inverno un lettore (che vi consiglio assolutamente di visitare), ho trovato questo tag interessantissimo, e non potevo non farlo ^_^




 Per ogni malattia bisogna dire quale libro l’ha causata: 

1. Diabete: Un libro troppo, troppo dolce 
Sono una gran romanticona, e ogni tanto mi vien voglia di leggere qualche libro romantico... ma di quelli letti fin'ora non ne considero nessuno troppo, troppo dolce! =)

2. Varicella: Un libro che hai letto una volta e non rileggeresti mai più
"I Malavoglia" di Verga... è un autore che proprio non mi piace!! Quel libro mi è sembrato non finisse mai...non ho mai sopportato Verga, tantomeno i suoi racconti, tra cui Rosso Malpelo, che a scuola mi avranno fatto studiare 3000 volte.

 

3. Influenza: Un libro che si diffonde come un virus 

La trilogia delle 50 sfumature... l'estate scorsa tutti ne parlavano e tutti lo leggevano. Addirittura è stato nella top ten dei libri più comprati per parecchio tempo, ASSURDO. E c'è chi lo ha pure apprezzato, mi chiedo come si fa!Io ho letto il primo per curiosità (ovviamente scaricato in pdf, non mi azzarderei mai a spendere soldi per un libro del genere), ma davvero arrivata a metà non ne potevo più...del secondo avrò letto sì e no le prime 10 righe, poi mi sono rifiutata.



4. Malattia ricorrente: Un libro che rileggi spesso o ogni anno
Purtroppo non sono solita rileggere libri quindi non saprei...anche se ho qualche libro letto al liceo che vorrei rileggere ora! Tra questi mi piacerebbe molto rileggere "Il fu Mattia Pasqual" di Pirandello.


5. Insonnia: Un libro che ti ha tenuto sveglio 
"Pet Semataray" di Stephen King.. l'ho letto circa 6\7 anni fa. Mi ha catturata sin da subito e, pur essendo una gran fifona, l'ho letto anche di notte perchè non riuscivo proprio a smettere di leggerlo...non vi dico gli incubi xD forse per questo ho paura dei cimiteri? ahahah Per un periodo mi mettevano inquietudine anche i gatti... Davvero avvincente...dovrei rileggerlo! E magari di giorno :D


6. Amnesia: Un libro che hai letto, ma di cui hai dimenticato tutto o quasi 
I primi 3 Harry Potter... li ho letti, ma non ricordo un bel nulla! xD il quarto avevo iniziato a leggerlo, ma l'inizio mi annoiava talmente tanto che ho lasciato perdere! La cosa bella è che ho tutta la saga...ma davvero non ce l'ho fatta a finirla.


7. Asma: Un libro che ti ha tolto il fiato 
"Se questo è un uomo" di Levi... non riesco ancora a capacitarmi del fatto che migliaia di persone abbiano subito tutte quelle atrocità, mi sembra così surreale che l'uomo sia capace di tanta cattiveria. Questo libro mi ha lasciato senza parole.



8. Malnutrizione: Un libro povero di contenuti  
Fortunatamente non mi sono ancora trovata a leggere libri poveri di contenuti!

9. Mal di mare: Un libro che ti ha portato in un altro mondo
"Cent'anni di solitudine" di Garcia Marquez... l'ho adorato! Appena iniziavo a leggerlo non smettevo più, era come se anche io vivessi a Macondo con i protagonisti e fossi un membro della famiglia Buendia. E ci rimanevo male quando qualcuno moriva o se ne andava! Appena l'ho finito era come se un pezzo di me mi avesse lasciato T_T Marquez in questo romanzo ha davvero superato se stesso, ora capisco perchè è considerato il suo capolavoro!
E quali sono le vostre malattie letterarie?!?! :D

17 commenti:

  1. Sono d'accordo su alcuni, che ho letto anch'io. Per quel che riguarda il diabete, ho imparato presto a riconoscere i libri "troppo dolci" per cui non li accosto più. E quelli che avevo in casa se ne sono andati presto in regalo. Pet Sematary, It, Shining, Le notti di Salem di Stephen King hanno fatto a gara a tenermi sveglia...Se penso ad una malattia letteraria, mi viene in mente l'orticaria: ne ho sofferto leggendo le Sfumature (bella l'idea di partenza, ma inquinata da troppo zucchero sparso), e alcuni altri libri che ho rimosso dalla memoria. In quel caso, mi prudevano le mani dalla voglia di prendere il libro e scaraventarlo dalla finestra, visto che non potevo farlo con l'autore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io di Stephen King ho letto solo Pet Sematary, e per quanto mi ha sconvolta non ho più avuto il coraggio di leggere nient'altro scritto da lui...un paio di anni fa ho comprato "Tutto è fatidico", ho letto un paio di racconti poi non ricordo per quale motivo l'ho lasciato stare... tu l'hai mai letto?
      Io le 50 sfumature non le reggo... mi ha dato davvero l'urto leggerlo!!

      Elimina
    2. Sì, ho letto anche Tutto è fatidico...penso di avere quasi tutto di Stephen King. Quei racconti, in particolare, sono un po' macchinosi, un po' troppo cervellotici per il suo stile consueto. Il racconto che fornisce il nome al libro, in particolare, è un po' pesante.
      Le 50 sfumature sono un esempio di ciambella mal riuscita. Il concetto di base, che è già difficile da accogliere di suo, meritava una scrittura meno veloce e meno pensata per Internet. E' nato così, come e-book per Internet. Ha avuto talmente successo che l'autrice lo ha fatto stampare.

      Elimina
    3. Allora penso proprio che Tutto è fatidico lo metterò da parte, darò la priorità ad altri libri!
      Per quanto riguarda le 50 sfumature, forse sì come dici tu l'idea di base era buona, ma l'autrice non sa mettere due parole insieme, non ha uno stile scorrevole e non sa proprio catturarti... inoltre è troppo ripetitiva (vedi lui che continua a ripetere a lei di mangiare...) A parte che penso sia già sbagliato metterlo nel genere erotico!

      Elimina

  2. Post molto interessante, brava!
    Io sono riuscita a scovare un caso di malnutrizione, un libro "tanta carta e niente sostanza": "La tredicesima storia" (di cui ho rimosso il nome l'autrice).
    Con quel libro ho cominciato a pensare che il lettore e-book non è un'invenzione così malvagia: potrebbe salvare parecchi alberi...
    (PS detesto Verga da sempre!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie! :) verissimo, e inoltre ti salva pure da spendere soldi per libri che non meritano! io sono amante del libro cartaceo, ma senza il mio ereader ormai non potrei stare, mi ha salvata da molte fregature!
      un'altra grande fan di Verga come me, grande! :D ahahah
      mi chiedo perchè lo facciano leggere al liceo...!

      Elimina
  3. Inseriscono Verga per
    a)affinare il nostro gusto di lettori
    b)i romanzieri italiani (lungo bip di censura)

    tra l'altro, mi scuso per lo strafalcione: penso che non SIA. Internet a volte è un po' troppo veloce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. figurati, ogni tanto capita ;)
      Io preferirei studiare altri autori in modo più approfondito e fare giusto qualche accenno su altri, a volte per fare tutto si trascura chi merita davvero.

      Elimina
  4. Sono d'accordo sulla scelta di "Se questo è un uomo" come libro che toglie il fiato: io avevo scelto "Il nome della rosa" vedendo la domanda in una prospettiva di suspance, ma, pensando invece ad un libro che dà un senso di soffocamento per l'angoscia, la tua indicazione è perfetta e la condivido. Ci siamo già trovate a parlare di Cent'anni di solitudine e ti confermo che, pagina dopo pagina, me ne sto innamorando anch'io! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si penso non ci sia libro migliore per descrivere un qualcosa che ti metta davvero angoscia, al solo pensiero rabbrividisco. Appena finisci Cen'tanni di solitudine voglio proprio sapere che ne pensi! =)

      Elimina
    2. Sicuramente lo recensirò, anche se è talmente particolare che mi servirebbe un vocabolario specifico per espimere le sensazioni e le atmosfere che ne derivano! :)

      Elimina
  5. Come hai potuto leggere anche 10 pagine del secondo volume di Cinquanta Sfumature? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha no no a 10 pagine penso sarei morta...mi sono fermata dopo le prime 10 righe!! :P

      Elimina
  6. Nuova follower!!! Splendido tag! :) Devo assolutamente leggere Pet Semataray e Se questo è un uomo! Mi attirano tantissimo!
    P.s. anchio ho un blog, ti va di passare?
    http://welcome--to--the--city--of--bones.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. te li consiglio entrambi!! benvenuta, passo subito da te ^_^

      Elimina
  7. Bellissimo tag, complimenti! Sono d'accordo con te su praticamente tutto: non sono mai riuscita a finire la saga di Harry Potter, abbandonata al quarto volume, per non parlare de "I Malavoglia" che fui costretta a studiare a scuola, però "Rosso Malpelo" devo essere sincera, non mi era dispiaciuto :)"Cent'anni di solitudine" invece è una vita che voglio leggerlo e non lo faccio mai, devo assolutamente rimediare!
    Credo che farò anche io questo tag davvero carino, se ti va di passare da me questo è il link: http://libri-mes-amours.blogspot.it/
    Un saluto, Jane
    P.S. Hai una nuova follower ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah allora siamo proprio in simbiosi! :P
      benvenuta comunque!! ^_^ passo volentieri da te :)

      Elimina