mercoledì 10 luglio 2013

Recensione: "Il profumo del sud" di Linda Bertasi


Buon pomeriggioooo ^^
Finalmente sono libera dagli esami (almeno fino a settembre T_T) e quindi posso dedicarmi come si deve al blog! :D
E direi di farlo con una bella recensione, di un libro che mi ha davvero colpita e che mi sono divorata! Ho potuto leggere il libro grazie alla collaborazione iniziata la settimana scorsa con la Butterfly Edizioni, e vi ricordo anche il giveaway che potete trovare QUI.

Titolo: Il profumo del sud
Autore: Linda Bertasi
Editore: Butterfly edizioni
Collana: Tracce
Genere: Storico
Pagine:  226
Prezzo: 14,00€


Luglio 1858. Un piroscafo prende il largo dal porto di Genova verso il Nuovo Mondo. Sul ponte, Anita vede la terraferma allontanarsi e, con essa, tutto il suo passato: una famiglia alla quale credeva di appartenere, i suoi affetti, una scomoda verità. A condividere il viaggio con lei, la matura Margherita e il suo protetto, il seducente Justin Henderson. Giunti in America, Margherita convince Anita ad essere sua ospite per qualche tempo, nella sua dimora a Montgomery. La ragazza accetta, sicura di dover ripartire al più presto. A farle cambiare idea saranno le bianche colline del Sud e un tormentato amore più forte delle sue paure. All'orizzonte, l'ombra oscura della guerra civile.
Questo libro ti colpisce già da subito, grazie alla sua bellissima copertina. (Complimenti a Elisabetta Baldan!  :P).
Nel 1858, Anita Dalmasso, contessa di Torino, si imbarca per il Nuovo Mondo dopo aver scoperto una triste verità su di lei e le sue origini. Vuole così ricominciare dall'inizio, costruirsi una nuova vita. E inizia proprio dal nome: infatti quando conosce Margerita Castaldo, una dolce signore che diventerà poi una sua grande amica, e Justin Henderson, misterioso cavaliere che la salva da due uomini con cattive intenzioni, Anita si presenta con il nome di Isabella Giordano. Vediamo subito come ci sia un'attrazione tra Justin e Antina\Isabella. I loro destini sembrano però dividersi una volta arrivati in America: ma, alla fine, tra un fraintendimento e l'altro, tra riavvicinamenti e allontamenti, i due giovani ragazzi cadranno nel vortice dell'amore: un amore bello, magico, seducente, ma anche, purtroppo, tragico. Nella loro favola infatti irrompe la tragica realtà di quel tempo: l'America si sta avviando verso la Guerra di Secessione, il Nord e il Sud si stanno per scontrare e i due non possono rimanere indifferenti a ciò.
La storia è, insieme alla loro storia d'amore, una delle grandi protagoniste di questo romanzo: non fa solo da sfondo, ma viene messa in primo piano, le viene affidato un ruolo importante. Linda ha saputo fare una perfetta ricostruzione storica del tempo: incastra, tra un dialogo e un altro, anche dibattiti politici;  fa riferimento all'elezione  di Abraham Lincoln come presidente e rivolge uno sguardo pure all'Italia, impegnata con Garibaldi nella lotta per l'Indipendenza.
In questo romanzo l'autrice affronta anche un tema di grande importanza: gli schiavi e i maltrattamenti verso di loro. Se, da una parte, Margherita si comporta in modo benevolo nei loro confronti, dall'altra troviamo chi li maltratta e li prende a frustate. Ad Anita sta molto a cuore questo argomento, e non ci pensa due volte a salvare una giovane schiava maltratta dalla famiglia Spencer.
Grazie a una grande dote descrittiva, Linda ci proietta nei luoghi del Sud: è come se riuscissimo a vedere le sue grandi distese, a percepire i suoi profumi e il profumo che contraddistingue Anita: un profumo di fragole e gelsomino.
Ha uno stile scorrevole e fresco,  la lettura è sempre piacevole e mai noiosa: troviamo descrizioni che possono essere definite poetiche e, cosa importante, i personaggi sono delineati caratterialmente molto bene.
È un romanzo che ti fa sognare, ti fa innamorare, ti fa piangere; è un romanzo che ti rimane dentro, e, una volta finito, vorresti che continuasse ancora.

VOTO:



2 commenti:

  1. Vorrei ringraziare Giovanna e il suo bellissimo blog per la recensione accurata e dettagliata. E' un piacere incontrare persone come te, appassionate lettrici. Spero ci saranno altre occasioni! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Lidia, è così bello che apprezzi la mia recensione! ^_^ Ma soprattutto sono contenta di aver incontrato un'autrice come te!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...