martedì 31 dicembre 2013

Best and Worst books of 2013

Eccoci arrivati al 31 dicembre, tra poche ore saluteremo questo bruttissimo 2013! :P 

Ovviamente non poteva mancare il mio post sulle migliori letture di quest'anno 2013.
Purtroppo ho letto molto poco rispetto a quanto avrei voluto, ma spero di recuperare nell'anno nuovo :D
L'ordine in cui ho messo i libri è del tutto casuale.




"Dell'amore e di altri demoni" di García Márquez [RECENSIONE]
 Ho amato alla follia questo libro. Penso che Márquez non poteva descrivere l'amore tra la piccola Sierva Maria e Cayetano DeLaura. In poche pagine l'autore riesce a travolgerti completamente nella storia, e quando arrivi alla fine senti quasi come un vuoto dentro...





    "Destino di un amore" di Linda Bertasi [RECENSIONE ]
Quest'autrice è stata una delle più belle scoperte di quest'anno. Ho letto due suoi romanzi e questo è il suo romanzo d'esordio... l'ho trovato veramente ben scritto per essere il primo. A far da filo conduttore nelle sue opere è l'amore, quello vero, reale, vissuto... quello che regala gioie ma nello stesso tempo anche dolore. Se siete dei gran romantici, dovete leggerlo.






"L'eredità della regina" di Philippa Gregory:  Ho letto questo libro a Gennaio, quando ancora
non avevo il blog. Ho deciso lo stesso di inserirlo perchè mi è piaciuto davvero molto (nel 2014 cercherò di fare anche la recensione, ho deciso di leggere tutti i libri della Gregory seguendo l'ordine cronologico :P). La Gregory ha uno stile che mi piace molto e in questo romanzo ci presenta 3 punti diversi alternati: Anne di Clèves, Catherine Howard e Jane Boleyn. Molti la criticano per il fatto che i suoi libri sono molto romanzati... ma per me questo non è un problema se un libro mi prende molto :P 
Se proprio voglio avere un libro con dati storici esatti mi butto sulle biografie o sui saggi!





"Convivenza leggera... matrimonio d'affari" di Vanessa Vescera [RECENSIONE] 
 Risate, risate e.... l'ho già detto? RISATE! Altra grande scoperta di quest'anno è stata Vanessa, autrice di questo divertentissimo libro. La cosa che più ho apprezzato è che non è un romanzo che ti fa solo divertire, ma nasconde anche una morale.






 "Il codice degli innocenti" di Adrian Dawson [RECENSIONE]
Ho deciso quest'anno di iniziare ad avvicinarmi al genere thriller e questo libro non ha deluso le mie aspettative. Adrian è bravo a catturare l'attenzione del lettore per tutta la durata della storia. L'autore ha saputo costruire una storia





 Ho deciso di eleggere anche il peggior libro del 2013.. (Ho fatto la brava, ne ho scelto solo uno!)



"La confraternita di Boulevard d'Enfer" di Claude Izner [RECENSIONE]
Lentissimooooo!!! Ho impiegato un mese intero per finirlo... se non fosse che odio lasciare i libri a metà, l'avrei lanciato fuori dalla finestra! Non sono stata catturata dalla storia e anche i dialoghi erano molto spesso noiosi... decisamente bocciato!









E quali sono le vostre migliori e peggiori letture? Aspetto i vostri commenti ^^
Se avete scritto un post a riguardo, lasciatemi pure i link! 

Prima di lasciarvi...  
VI AUGURO UN FELICE ANNO NUOVO, SPERANDO CHE IL 2014 SIA MIGLIORE DEL 2013!

4 commenti:

  1. Migliori:
    - "Trilogia della città di K." di Agota Kristof: http://seunanottedinvernounlettore.blogspot.it/2013/12/metti-trilogia-della-citta-di-k-cena_22.html
    - "Nemesi" di Philip Roth: http://seunanottedinvernounlettore.blogspot.it/2013/12/metti-nemesi-cena.html
    - "Un giorno questo dolore ti sarà utile" di Peter Cameron: http://seunanottedinvernounlettore.blogspot.it/2013/11/metti-un-giorno-questo-dolore-ti-sara.html
    - "Pierrot amico mio" di Raymond Queneau: http://seunanottedinvernounlettore.blogspot.it/2013/11/metti-pierrot-amico-mio-cena_25.html
    - "Mandami tanta vita" di Paolo di Paolo: http://seunanottedinvernounlettore.blogspot.it/2013/12/metti-mandami-tanta-vita-cena.html
    - "Per Isabel" di Antonio Tabucchi: http://seunanottedinvernounlettore.blogspot.it/2013/11/metti-per-isabel-cena.html

    Peggiori (che poi peggiori è un parolone, non sono terribili!):
    - "Quel che resta del giorno" di Kazuo Ishiguro (Un po' noioso, prolisso, buona parte delle pagine poteva essere eliminata... ma la conclusione innalza il livello di molto): http://seunanottedinvernounlettore.blogspot.it/2013/12/metti-quel-che-resta-del-giorno-cena.html
    - "Hazard e Fissile" di Raymond Queneau (Un incompiuto, quindi va preso per quello che è. Gli spunti ci sono, ma resta un grande senso di vuoto dovuto soprattutto a una carenza di note e, forse, a una traduzione non spettacolare): http://seunanottedinvernounlettore.blogspot.it/2013/12/metti-hazard-e-fissile-cena.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la tua lista Paola, poi con calma andrò a vedere le recensioni di un paio di libri che mi interessano ^^

      Elimina
  2. Tanti auguri di un bellissimo 2014, pieno e ripieno di libri belli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Loredana, felice anno nuovo anche a te!

      Elimina