lunedì 13 ottobre 2014

Blogtour: Il mio cuore è tuo di Marianna Mineo - terza tappa

Buon inizio settimana lettori sognatori!
Oggi il mio blog ospita la terza tappa del blog tour organizzato da Marianna Mineo dedicato al suo romanzo Il mio cuore è tuo. Potete trovare l'anteprima a questo link.
Qui il link dell'evento in corso su Facebook: iscrivetevi per poter partecipare al concorso e vincere una copia digitale del libro! 


In questa terza tappa l'autrice vi regala un estratto e infine vi pone alcune domande.

ESTRATTO
Mi sentirò meglio o peggio dopo avergli parlato? La sua espressione è cambiata, adesso è molto teso, stringe la mia mano ancora più forte.
«Io... non so da dove iniziare» dico confusa.
«Cosa devi dirmi Chloe?»
È rosso in viso, ed è molto agitato.
 «Tu mi piaci, ma ho bisogno di un rapporto stabile con te. Una storia fra noi due sarebbe troppo difficile da gestire per me, finirei per perderti, io non voglio che questo accada» dico prendendo le sue mani. Tremano e sono sudate. Mi guarda con espressione delusa.
«Hai appena detto che hai passato dei giorni incredibili, e siamo stati insieme. Qual è il problema?» chiede agitato.
«Il problema sono io, tu non centri nulla» dico.
«Chloe, mi stai lasciando?» mi domanda confuso.
«Io non voglio lasciarti, voglio essere tua amica.»
 «Io voglio stare con te, ma non a queste condizioni, mi dispiace» si allontana infuriato.
Lo seguo correndo e afferro il suo braccio. Mi metto di fronte a lui e lo guardo dritta negli occhi.
«Nick, ti prego, ho bisogno di te» dico avvicinando il mio viso al suo. Ho una gran voglia di baciarlo, ma resto immobile, fissando i suoi occhi.
«Non posso essere tuo amico» mi osserva per un istante, fissa i miei occhi e scuote la testa fuggendo via. Quello che temevo potesse accadere è successo. Sento gli occhi bruciare. Sto male per me, per lui e per noi. Sto male sapendo di averlo ferito e deluso. Non era mia intenzione.
Helena mi raggiunge e si siede accanto a me sulla panchina in legno. Con la testa nascosta tra le gambe mormoro «L'ho perso» qualche lacrima riga il mio viso e lei mi porge un pacco di fazzoletti.
«Che ti ha detto?» mi domanda dolcemente, scosta i miei capelli dal viso e continua ad osservarmi.
«Non può essere mio amico» dico singhiozzando.
«Non è possibile» dice perplessa.
«Non vuole solo amicizia» ribatto.
 «Anche tu» dice secca. «È abbastanza comprensibile, se avesse voluto solo amicizia dopo quello che c'è stato fra voi, si sarebbe comportato da stronzo. È evidente che fa sul serio. Non capisci?» mi dice cercando di far chiarezza tra i miei pensieri confusi. Ho capito quanto lui tiene a me dal primo giorno, dalla prima sera, quando ballammo insieme e poi mi lasciò a casa.
«So bene che sono io quella sbagliata e non lui.»
«Non è cosi,sei solamente rimasta scottata dalla delusione avuta da Luke» mi consola.
Forse è proprio così. Se chiudo gli occhi adesso vedo Nick. Questo mi fa paura. Sono legata fortemente a lui, è un rapporto che va oltre l'amicizia. Questo forte sentimento nei suoi confronti cresce ogni giorno di più. Più lui è distante da me, più sento il bisogno di averlo vicino.
Ogni giorno che passa, è più doloroso degli altri. Mi manca poterlo abbracciare, sentirlo vicino, ascoltare la sua voce. Era il mio migliore amico e perderlo non era ciò che volevo. In fondo me lo sono meritata. Non vedo e non sento Nick dal giorno in cui ci siamo allontanati.
Dopo essere andata a trovare le colleghe al negozio, faccio un salto a casa di Helena. Saluto tutti ed il mio sguardo cerca il suo. Nick parla con Helena, senza degnarmi di un’occhiata. Sento come un pugno allo stomaco. Non capisco molto bene di cosa stiano parlando, percepisco solo «Vado all'aeroporto. Ci vediamo dopo» detto da lui.
Il mio sguardo si fa dubbioso e non riesco a trattenermi dal dirgli «Dove stai andando?» lui con la mano si tocca la mascella, scuote la testa e va via alzando gli occhi al cielo. È palese che mi ignora, si comporta come se io non ci fossi. Al solo pensiero che lui abbia potuto dimenticarmi sento una stretta al petto.
Convinta che non è cosi mi sento meglio.
Resto immobile a fissare il vuoto, prima occupato dal corpo dominante di Nick. Ho in mente il suo sguardo su di me mentre scuote il capo. Era un espressione di sofferenza, di delusione e di disprezzo nei miei confronti. Helena interviene per attirare l'attenzione.
«Hai capito bene, sta andando in aeroporto» mi confessa.
«Perché? Ritorna a New York?» chiedo agitata.
Sento le palpitazioni al petto, in attesa di una sua risposta.
«È andato a prendere una ragazza, mi pare abbia detto che si chiami Maya» Scrollo le spalle e sprofondo sul divano.
Porto le mani sul volto e strofino gli occhi. Vorrei che fosse solo un sogno, o meglio, un incubo. Ditemi che sto sognando, per favore. Helena mi guarda, non comprende la mia reazione, giustamente, penso abbia capito chi sia Maya.
«Sì, è la sua fidanzata» faccio spallucce.

DOMANDE
Qualcuno possiede la chiave del tuo cuore? Cos'è per te l'amore? Esiste?

LE TAPPE:
Dal 08/10/14 al 09/10/14 - Prima tappa “B.among the little women” : Presentazione del libro.
Dal 10/10/14 al 12/10/14 - Seconda tappa “Leggere è magia”: Presentazione dei personaggi.
Dal 13/10/14 al 15/10/14 - Terza tappa “Un lettore è un gran sognatore”: Estratto con domanda rivolta a voi lettori.
Dal 16/10/14 al 18/10/14 - Quarta tappa “Il blog di Antonietta Agostini”: Recensione del libro.
Giorno 19/10/14 – Quinta tappa, “Evento Il mio cuore è tuo - blogtour” : L’autrice sarà online e disponibile per rispondere ad ogni vostra curiosità.
Dal 20/10/14 al 22/10/14 – Sesta tappa “La mia strada fino a qui”: Intervista all’autrice.
Giorno 23/10/14 – Ultima tappa “Il mio cuore è tuo”: Verranno proclamati i vincitori.


5 commenti:

  1. Mio marito Fabio possiede quella chiave, il nostro è stato un colpo di fulmine e ancora oggi dopo 8 anni sento ancora le farfalle nello stomaco per lui! Quindi si l'amore vero esiste <3
    Marilena

    RispondiElimina
  2. la chiave del mio cuore la possiede mio marito, anche se c'è una piccola parte che è chiusa a chiave, e chi ne possiede la chiave non c'è più, quella è una parte che custodisco gelosamente, e non lascio entrare nessuno, è parte del mio passato, e nessuno può accedervi.
    l'amore sicuramente esiste, e non voglio neanche pensare che non esista l'amore è quella la luce che colora le giornate e tinge di rosa il futuro, nonostante le incomprensioni e le litigate, l'Amore risolve tutto e se qualche volta non si litiga probabilmente non c'è dialogo e non cè quindi condivisione della vita.
    condiviso su
    https://twitter.com/streghetta6831/status/521698943248240640
    https://www.facebook.com/stefania.mognato/posts/10203057997786680
    https://plus.google.com/u/0/113323159535376562702/posts/9iT4vgQT8tR

    RispondiElimina
  3. L'estratto è molto coinvolgente, la scrittura fluida e accattivante.
    Risposta alla domanda: sì, ma a volte me le riprendo per un po' e poi faccio fatica a riconsegnarle.

    RispondiElimina
  4. Ancora non ho trovato nessuno a cui a fidare la chiave del mio cuore.L'amore per me è una cosa bellissima, un gioco di fiducia e rispetto. È come buttarsi da un trampolino senza sapere quanto è profonda la piscina, e se è bassa ovviamente rischi di farti male e di essere paralizzato dalla testa ai piedi, ma se invece è profonda è bellissimo, non hai paura e ti lasci trasportare e te ne freghi delle regole.L'amore è curioso ti prende alla sprovvista, ti travolge e ti inebria l'anima.L'amore è bello se è romantico e fatto di fantasia.L'amore per me esiste (almeno lo spero). ;)

    RispondiElimina
  5. L'amore esiste, ma ancora non l'ho incontrato! Secondo me, l'amore è la cosa più facile e allo stesso tempo la più difficile da affrontare. Io ho un po' di paura, ma spero di lasciarmi andare quando qualcuno si guadagnerà le chiavi del mio cuore... speriamo!

    RispondiElimina