lunedì 10 agosto 2015

Recensione: "Giallo Natale" di AA. VV.

Buon inizio settimana lettori!! Eccoci con una recensione fuori stagione... combattiamo il caldo con un libro tutto natalizio!


Titolo: Giallo Natale
Autore: AA. VV.
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 320
Prezzo: 9,90€

Un sereno Natale in famiglia? Rilassanti vacanze in compagnia di amici e parenti? Oppure, guidati dalla mano di otto autori di casa Newton Compton, avete scelto un viaggio a tappe, che al brivido per le temperature rigide, aggiungerà quello per la suspense... In un lussuoso hotel di Saint Moritz circondato dalla neve, un ospite insospettabile medita un'antica vendetta. Sulla riviera ligure battuta dai freddi venti invernali viene inspiegabilmente uccisa un'anziana signora che sembra nascondesse incredibili ricchezze. Il Natale che una donna aveva sognato si rivela invece un incubo che ha come protagonista il suo amante. Anche la famiglia del giovane banchiere Teo Sciandra vivrà una vigilia di Natale al cardiopalmo: cosa cela dentro di sé questo marito e padre all'apparenza integerrimo? Due coppie di turisti in vacanza in un luogo esotico, abbandonati in mare durante un'immersione, approdano su un'isola deserta abitata da pericolosi varani. Un misterioso scarabeo scatena eventi fatali. In Sardegna, poco prima di Natale, il mistero sul corpo decapitato di una giovane donna mette a dura prova la competenza del commissario Calìa. Un'improvvisa morte tra gli industriali delle lampadine a incandescenza (con un salto all'indietro che ci porta nel 1924) getta una luce inquietante sull'incontro internazionale. Casi di cronaca realmente accaduti o pura finzione letteraria: indagini serrate, commissari o criminologi all'opera, vittime in fuga per aver salva la vita.


 Altra bellissima raccolta di racconti con tema centrale il Natale. Adoro le storie natalizie e, se racchiudono anche tinte gialle, mi attirano ancora di più. Il Natale è quel periodo dell'anno in cui tutti dovrebbero vivere in un'atmosfera di felicità, con l'unico pensiero di godersi le festività in famiglia in allegria. Ma per alcuni, il Natale non è così o comunque la vacanza non va come dovrebbe andare.
Giallo Natale racchiude otto racconti molto diversi tra loro: ci ritroviamo dalla riviera ligure alla Sardegna; da un hotel di Saint Moritz al mare che circonda le isole della Sonda. Veniamo pure trasportati nel passato, precisamente nel 1924, al momento dell'assassinio di Hugo Archer, un industriale delle lampadine a incandescenza. Gli autori sono stati bravi a mescolare elementi tipici natalizi al mistero, alla paura.

Antichristmas apre quest'antologia: un uomo in apparenza normale, decide di rivelare la sua vera identità proprio durante la cena della vigilia. Quella che doveva essere una cena per festeggiare, sarà una vera e propria

Un regalo per te mi ha lasciato molto perplessa. Non si riesce ad entrare in piena sintonia con la storia, non so se a causa dello stile dell'autrice che rende il ritmo della storia troppo lento. Il finale è sì tragico, ma secondo me poco credibile... soprattutto perché uno dei protagonisti muore in modo davvero assurdo. 
Il racconto migliore in assoluto è quello di Massimo Lugli, Varani: inizialmente non sai cosa aspettarti, ma pian piano che il racconto prosegue ci si renderà conto di quanto un'isola deserta possa non essere davvero tale e che non si ha nessuna via di scampo da questi esseri molto pericolosi, i varani. Massimo Luglio ha una grande abilità narrativa, mi ha tenuta con il fiato sospeso e anche la fine mi ha sorpesa. 

Nonostante qualche racconto sia un po' sottotono, consiglio quest'antologia perché altri racconti vi sorprenderanno davvero molto! 

VOTO 

e mezzo

Questo libro rientra nella categoria "Books&Christmas"
 

 

2 commenti:

  1. ciao
    anch'io adoro i racconti ambientati nel periodo di Natale.

    RispondiElimina
  2. Uh, che bello! :) Io sotto il periodo di Natale leggo solo racconti o romanzi natalizi ^^

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...