martedì 13 ottobre 2015

Uscite ottobre Leone Editore

Titolo: Syracusa 
Autore: Matteo Bruno
Collana: Orme
Pagine: 448
Prezzo: 13,90€

UN UOMO E LA SUA BATTAGLIA PER L’ONORE
DUE AMANTI IN LOTTA CONTRO IL
DESTINO L’EPICA GUERRA TRA ATENE E SPARTA

Siracusa, 397 a.C. L’anziana Klizia racconta al figlio Ippoloco le gesta del suo uomo, Nicone, un soldato ateniese costretto all’esilio. Rifattosi una vita in Sicilia, Nicone avrà finalmente l’opportunità di riscattare il proprio nome in occasione dell’assedio ateniese a Siracusa diventando il comandante dei cavalieri siracusani. Un destino parallelo e opposto a quello del suo più grande rivale: il cugino Blepiro, che nel frattempo è arrivato a capo della cavalleria di Atene. Sullo sfondo delle grandezze militari e delle miserie umane raccontate da Tucidide nella Guerra del Peloponneso si dipanano così il tenerissimo amore tra Klizia e Nicone e la doppia sete di vendetta che alberga ad Atene: quella di matrice politica, e
quella della famiglia d’origine di Nicone.

-ESTRATTO-
«Siracusa! Siracusa!» inneggiarono i difensori della città, levando le lame al cielo e
facendo scorrere il sangue tra le dita strette sulle impugnature. Invocavano a
squarciagola il nome della propria patria, e ne avevano ben motivo, perché con quel
trionfo insperato avevano reso Siracusa la più potente città greca… 


Titolo: Sotto un cielo di carta
Autore: Roberto Ritondale
Collana: Sàtura
Pagine: 224
Prezzo: 9,90€
La grande Nazione del Nord è governata dal regime del generale Sainon sulla base di una nuova idelogia: il controllismo. Perché tutto sia tracciabile (dai sentimenti alle letture), viene abolita la carta. Per fare qualsiasi cosa è necessario utilizzare un tablet collegato a un grande server governativo. Ma l'ex cartolaio Odal non si arrende e a modo suo combatte per la libertà. La rivolta andrà a buon fine grazie a lui, a un gruppo di nostalgici e al comitato Cleo di cui fa parte la figlia di Odal, Marie, una giornalista da anni in esilio.


Titolo: Il principe infernale
Autore: Laura jelenkovich
Collana: Misterìa
Pagine: 192
Prezzo: 9,90€

L’eterna lotta tra il bene e il male è destinata finalmente a trovare un vincitore Chi dominerà la Terra? 

Durante gli scavi per la metropolitana di Genova viene casualmente scoperta una stanza circolare da cui si sprigiona una malefica sostanza argentea. La stanza di buio è in realtà il luogo dove da un millennio è confinato e medita la sua vendetta il principe infernale Amaymon. Liberato dalla prigionia, Amaymon si ricongiunge con il fratello, Paimon, e inizia a portare morte e devastazione sulla Terra. Il cardinale Eugenio Mangini, la cui mancata elezione a pontefice suscita ancora scalpore, con l’aiuto di due fidati amici e della magia sacra inizia una guerra silenziosa per fermare il piano dei due fratelli e per sigillare definitivamente la stanza di buio.

-ESTRATTO-
I demoni di Amaymon avanzavano urlando e continuavano a scuotere e percuotere le rocce negli
abissi, finché queste cominciarono a spezzarsi. La faglia cedeva. La crosta terrestre si tagliava come burro,
mentre là dove vivono gli uomini tutto era in fiamme. E circondato dal buio, con il cappuccio del suo mantello
calato fin quasi agli occhi, camminava Amaymon dentro il fuoco…


Titolo: Il rituale
Autore: Helen McCabe
Collana: Misterìa
Pagine: 416
Prezzo: 13,90€

DOPO IL GRANDE SUCCESSO DI PIPER
TORNA LA MORTALE MELODIA DEL PIFFERAIO MAGICO
COME RESISTERE AL SUO RICHIAMO?

2007. Ad Arva, in Transilvania, va in scena il secondo atto della battaglia tra lo studente americano Pip Durrant e il Pifferaio, la malvagia entità che ogni trentasei anni esige il cruento sacrificio rituale delle giovani donne del villaggio.
Dopo la morte del dottor Sacha Marcu, il primo a indagare sui misteri di Arva, Pip decide di continuare le sue indagini e di recarsi sul luogo, in Romania.
Mentre gran parte della popolazione femminile locale è in preda alla malattia mentale, Pip realizzerà lentamente che la sua convinzione iniziale – quella di aver scoperto la vera identità del Pifferaio nel lugubre insegnante di musica Diep Koppelberg, e di averlo sconfitto – è solo un piccolo tassello di una verità ancora più sconvolgente e multiforme, come le tante identità del Pifferaio. 

-ESTRATTO-
L’uomo era in piedi davanti a lei, la sovrastava con la sua altezza e la fissava. In quel momento Eva
pensò che fosse giunta la sua fine. Lui si chinò. I suoi
occhi azzurri simili a quelli di un lupo riflettevano i lampi, mentre la scrutavano bruciando il suo
corpicino tremante con le loro fiamme ardenti. Ora si rendeva conto che era molto più brutto del
ragazzo storpio. Ringhiò, mostrando denti crudeli e appuntiti. E in quell’istante Eva capì. Era un demone.

0 commenti:

Posta un commento