martedì 11 ottobre 2016

I consigli di lettura di voi lettori per l'autunno!

L'autunno è iniziato da una decina di giorni e penso proprio che questo sia il periodo perfetto per leggere... accompagnati da una bella cioccolata calda o da una tazza di tè caldo! 
Ho pensato di chiedere proprio a voi lettori quali libri consigliate da leggere in questa stagione. I titoli consigliati sono molti e tutti interessanti, grazie a tutti coloro che hanno dato il loro contributo!
 
Ecco i consigli arrivati su instagram.

Missdanastood consiglia Mr Gwyn: "Mr Gwyn, non so perché mi dà l'idea di un libro autunnale".


Titolo: Mr Gwyn
Autore: Alessandro Baricco
Editore: Feltrinelli
Pagine: 158
Prezzo: 8€


Jasper Gwyn è uno scrittore. Vive a Londra e verosimilmente è un uomo che ama la vita. Tutt'a un tratto ha voglia di smettere. Forse di smettere di scrivere, ma la sua non è la crisi che affligge gli scrittori senza ispirazione. Jasper Gwyn sembra voler cambiare prospettiva, arrivare al nocciolo di una magia. Gli fa da spalla, da complice, da assistente una ragazza che raccoglie, con rabbiosa devozione, quello che progressivamente diventa il mistero di Mr Gwyn. Alessandro Baricco entra nelle simmetrie segrete di questo mistero con il passo sicuro e sciolto di chi sa e ama i sentieri che percorre. Muove due formidabili personaggi che a metà romanzo si passano il testimone, e se a Mr Gwyn tocca mischiare le carte del mistero, la ragazza ha il compito di ricomporne la sequenza per arrivare a una ardita e luminosa evidenza.



Rosymilicia consiglia C'è qualcosa nei tuoi occhi: "Lo so, lo so, sono una che si ripete: ma C'è qualcosa nei tuoi occhi della Giusti è un romanzo perfetto per il periodo".

Titolo: C'è qualcosa nei tuoi occhi
Autore: Amabile Giusti
Editore: Amazon Publishing
Pagine: 334
Prezzo: 9,99€

Francisca Lopez è un angelo nero impossibile da conquistare: nel suo passato c’è dolore, violenza subìta e inflitta, c’è la delinquenza e c’è il carcere. E c’è un solo uomo, Marcus. Con lui ha condiviso la parte più oscura di sé.
Ma ora Marcus se n’è andato, ha scelto di seguire Penny, la dolce ragazza dalle ciocche pastello per la quale ha deciso di cambiare vita, e Francisca deve costruirsi una nuova identità.
Per farlo, sceglie Amherst, la città di Emily Dickinson, perché la poesia è stata la sua segreta ancora di salvezza. Se poi all’università il corso di poesia contemporanea è tenuto da Byron Lord, un professore giovane, seducente e con un nome decisamente profetico, affascinato dai suoi “occhi di petrolio”, la vita di Francisca può davvero sperare in una svolta.
Tra i due nasce uno strano e delicato rapporto: una tenera alchimia d’amore che rischia a ogni momento di essere spazzata via dai segreti di entrambi e dalle tante fragilità di Francisca. Una storia destinata a incrociarsi con la nuova vita dell’indimenticato Marcus e della rivale Penny, in un finale dolcemente inaspettato.
Il sequel di Tentare di non amarti ci racconta una nuova vicenda di amore e riscatto: un viaggio profondo e toccante nell’animo inquieto dei suoi protagonisti così diversi... così uguali.


Lerynportrait consiglia Tutta la pioggia del cielo: "Tutta la pioggia del cielo di Angela Contini?"

Titolo: Tutta la pioggia del cielo
Autore: Angela Contini
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 288
Prezzo: 6,90€

Lui odia le scemenze, è vegano e innamorato della natura. Lei odia le rane, ha paura degli animali e quando si mette in testa una cosa non c’è verso di farle cambiare idea. Victoria è una scrittrice di successo in crisi creativa. Il suo agente, per aiutarla a superare l’impasse, la spedisce da Chicago in una tranquilla fattoria nel Vermont, dove il silenzio è l’unica cosa che non manca. Nath è di una bellezza selvaggia, ma burbero e scostante fino alla maleducazione. Ha deciso di rinunciare a un lavoro prestigioso per dedicarsi alla vecchia fattoria del padre, anche se è sempre più schiacciato dai debiti. Perciò la sorella Susan gli propone di affittare una stanza a una ragazza di città con il blocco dello scrittore che, assicura, non gli darà alcun fastidio. E invece i guai, sotto forma di un viso pieno di lentiggini e inappropriati tacchi alti, stanno per arrivare…



Carly_giampiccolo consiglia Città di carta: "Io sto leggendo Città di carta, che è ambientato a scuola ma dove comunque sono presenti misteri e segreti. Credo sia perfetto per questo periodo".

Titolo: Città di carta
Autore: John Green
Editore: Rizzoli
Pagine: 391
Prezzo: 13€

Quentin Jacobsen è sempre stato innamorato di Margo Roth Spiegelman, fin da quando, da bambini, hanno condiviso un'inquietante scoperta. Con il passare degli anni il loro legame speciale sembrava essersi spezzato, ma alla vigilia del diploma Margo appare all'improvviso alla finestra di Quentin e lo trascina in piena notte in un'avventura indimenticabile. Forse le cose possono cambiare, forse tra di loro tutto ricomincerà. E invece no. La mattina dopo Margo scompare misteriosamente. Tutti credono che si tratti di un altro dei suoi colpi di testa, di uno dei suoi viaggi on the road che l'hanno resa leggendaria a scuola. Ma questa volta è diverso. Questa fuga da Orlando, la sua città di carta, dopo che tutti i fili dentro di lei si sono spezzati, potrebbe essere l'ultima. 

Michelasiino consiglia La ragazza con l'orecchino di perla: "Ciao Giovi, io consiglio a tutti La ragazza con l'orecchino di perla di Tracy Chevalier: una lettura leggera ma con una storia intrigante, forse troppo! :)"

Titolo: La ragazza con l'orecchino di perla
Autore: Tracy Chevalier
Editore: Neri Pozza
Pagine: 240
Prezzo: 9,90€

Delft, Olanda, XVII secolo. La vita scorre tranquilla nella prospera città olandese: ricchi e poveri, cattolici e protestanti, signori e servi, ognuno è al suo posto in un perfetto ordine sociale. Così, quando viene assunta come domestica in casa del celebre pittore Johannes Vermeer, Griet, una bella ragazza di sedici anni, riceve con precisione il suo compito: dovrà accudire con premura i sei figli dell'artista, non urtare la suscettibilità della scaltra suocera e, soprattutto, non irritare la sensuale, irrequieta, moglie del pittore e la sua gelosa domestica privata. Inesorabilmente, però, le cose andranno in modo diverso... Griet e Johannes Vermeer, divideranno complicità e sentimenti, tensione e inganni.   


Claudiarisi consiglia non uno, ma due titoli. Il primo è Padrini e Padroni: "Per gli amanti del genere criminalità-cronaca giudiziara consiglio il libro Padrini e Padroni di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso, in uscita proprio il 18 di questo mese. Parla del cancro della corruzione e della mafia che si infiltra negli appalti della grandi opere e nelle ricostruzioni post terremoto. Una mafia s.p.a. che fa economia e che pensa al business."
Il secondo è I supplizi capitali: "Un altro libro che consiglio è di Eva Cantarella, I supplizi capitali. Origine e funzione della pena di morte nell'antica Grecia e nell'antica Roma. Mi sta tenendo compagnia in queste prime giornate autunnali".
 


Titolo: Padrini e padroni
Autore: Nicola Gratteri e Antonio Nicaso
Editore: Mondadori
Pagine: 216
Prezzo:18€

Nel 1908, un tragico terremoto divora Messina e Reggio Calabria. Si stanziano quasi centonovanta milioni di lire per la ricostruzione, ma la presenza nella gestione dei fondi anche di boss e picciotti – molti dei quali tornati dall'America per l'occasione – causerà danni gravissimi, sottraendo risorse preziose, trasformando le due città in enormi baraccopoli e dando vita a un malcostume ormai diventato abituale. Lo stesso scenario che si ripeterà, atrocemente, cent'anni dopo, nel 2009, con il terremoto dell'Aquila. Mentre la gente moriva, in Abruzzo c'era chi già pensava ai guadagni. E ancora, nel 2012, nell'Emilia che crolla la mafia arriva prima dei soccorsi. In Piemonte, la 'ndrangheta era riuscita a infiltrarsi nei lavori per la realizzazione del villaggio olimpico di Torino 2006 e in quelli per la costruzione della Tav nella tratta Torino-Chivasso. La corruzione, l'infiltrazione criminale, i legami con i poteri forti – occulti, come le logge segrete, e non, come la politica sul territorio e a tutti i livelli, fino ai più alti – sono oggi parte di una strategia di reciproca legittimazione messa in opera da decenni da tutte le mafie e in particolare dalla 'ndrangheta. Già nel 1869, le elezioni amministrative di Reggio Calabria erano state annullate per le evidentissime collusioni 'ndranghetiste. Il primo caso di una serie di episodi che nei decenni hanno segnato l'intera penisola, arrivando fino a Bardonecchia, in Piemonte, nel 1995, e a Sedriano, in Lombardia, nel 2013. Lo scambio di favori fra criminalità e certa parte della politica è continuo e costante, il ricatto reciproco un peso enorme sulla cosa pubblica, con ripercussioni su tutti i settori, dalle opere pubbliche alla sanità, dal gioco di Stato allo sport. Anche lo sport. Il calcio è popolare e ha bisogno di investimenti. E le mafie, da tempo, si sono accorte delle sue potenzialità, non mancando di sfruttarle, come dimostrano le recenti inchieste giudiziarie. In questo vermicaio c'è di tutto: oltre al riciclaggio di denaro, ci sono partite truccate, scommesse clandestine, presidenti prestanome, e ultrà che gestiscono attività illecite. Il vero problema è che né i ricorrenti disastri ambientali, né il consumo dissennato del territorio, né il degrado di opere e servizi sembrano più scalfire l'opinione pubblica. In Italia l'incompiutezza è diventata risorsa, strategia di arricchimento per cricche e clan, mangime senza scadenza per padrini e padroni. C'è un'assuefazione che sconcerta. Quello che è di tutti non appartiene a nessuno. Che importa se la corruzione avvelena l'economia, provocando gravi disuguaglianze sociali o se la mafia ammorba l'esistenza di tanta gente, con la complicità di alcuni degli uomini chiamati a combatterla? E perché nessun governo ha mai inserito fra i propri obiettivi primari la lotta alla corruzione e alla criminalità economica? Questo di Nicola Gratteri e Antonio Nicaso è un libro di denuncia forte, coraggioso, che racconta una verità amara. Senza sconti per nessuno. 


Titolo: I supplizi capitali
Autore: Eva Cantarella
Editore: Feltrinelli
Pagine: 431
Prezzo:10,40€

Questo libro di Eva Cantarella, completamente rivisto per questa nuova edizione, si è guadagnato lo status di assoluto riferimento in un settore, quello sulle pene capitali, da sempre prodigo di riflessioni. L'autrice incrocia ogni tipo di fonte, dalla letteratura ai testi giuridici, dalle pratiche religiose al semplice uso comune, riuscendo a delineare un quadro completo di quali fossero le motivazioni, le modalità e i limiti della pena di morte nella Grecia antica e a Roma. L'epoca classica, spesso idealizzata come "luogo arcadico" della storia dell'uomo, o al contrario utilizzata dall'industria dell'intrattenimento come teatro grand guignol, rivela qui finalmente tutta la sua complessità e le sue sfaccettature, in un intreccio continuo di razionalità e ferocia. E il tema della pena di morte viene spogliato dei luoghi comuni e delle banalità, anche grazie al penetrante saggio introduttivo che guida il lettore in un excursus storico degli intellettuali e delle scuole di pensiero che della "morte di Stato" si sono occupati da vicino. 


Su twitter Interlinea Edizioni ci consiglia ben due titoli: "A breve in libreria un'avventura nel cuore dell'Islam. Oppure, fra i nostri preferiti, la storia di un condominio un po' distratto". 

Titolo: Vite distratte. Una casa di Roma racconta
Autore: Paolo Pomati
Editore: Interlinea Edizioni
Pagine: 256
Prezzo:18€

Come si vive nella capitale? Un caleidoscopio di vite distratte, sole, confuse, problematiche: è un condominio di via del Forte Bravetta a Roma, attorno al quale ruotano gli inquilini, personaggi ritratti fisicamente e metaforicamente dagli specchi dei loro appartamenti. Paolo Pomati racconta le loro storie fatte di professioni e stili di vita diversi, di ansie e di solitudini ripiegate su se stesse ma anche di rinascite e nuove avventure affrontate senza la paura del futuro.



Titolo: Vita e viaggi di J. L. Burckhardt
Autore: Lattman
Editore: Interlinea Edizioni
Pagine: 108
Prezzo: 14

Il 18 ottobre 1817 muore al Cairo Johann Ludwig Burckhardt, cittadino svizzero, nato nel 1784. Assistono al rito funebre europei, arabi, turchi, cristiani e musulmani. Con il nome di Sheik Ibrahim, vestito da arabo e con perfetta conoscenza della lingua del paese, egli ha esplorato Siria, Giordania, Egitto, Nubia, Arabia, portando alla luce antichità millenarie, fra cui la città di Petra e il tempio di Abu Simbel. Il volume, basandosi su lettere e scritti di Burckhardt, e con immagini d'epoca, ripercorre la vita, le difficoltà e i successi di questo giovane, mettendo sotto i nostri occhi un mondo di duecento anni fa ancora ricco di fascino. La ricostruzione di Silvana Lattmann ha il sapore dei racconti d’avventura, resa con precisione storica e vivacità narrativa. 



Su facebook ecco quali consigli sono arrivati.

Alessandra Ottaviano consiglia Il romanzo perduto dei Borgia: "Io mi sono completamente buttata qui! Da notare la mole del tomo ben 909 pagine. Lo inizio stasera!!!"

Titolo: Il romanzo perduto dei Borgia
Autore: Sara Poole
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 912
Prezzo:4,99€ (formato ebook)


Roma, 1492.
Papa Innocenzo VIII sta per morire e tra i cardinali già si sono scatenati gli intrighi per la conquista del Trono di Pietro. In un vicolo del ghetto ebraico, il noto alchimista Giordano viene brutalmente ucciso in circostanze misteriose. Decisa a vendicarne la morte, la sua unica figlia Francesca sfida tutte le convenzioni dell’epoca e riesce a diventare avvelenatrice al servizio del cardinale Rodrigo Borgia, il capo della famiglia più famosa e pericolosa d’Italia, futuro papa Alessandro VI. Francesca è astuta e coraggiosa e conosce bene le debolezze e i desideri degli uomini. In poco tempo diventa la confidente di Lucrezia Borgia e l’amante di Cesare, erede di Rodrigo, insinuandosi così nelle misteriose e corrotte stanze del potere. In una Roma torbida, densa di pericoli e fitta di segreti, Francesca sarà costretta a mettere la propria vita in pericolo e a combattere contro un misterioso nemico, pronto a tutto pur di distruggere ciò che lei tenta strenuamente di difendere: un male oscuro minaccia di spegnere le luci del Rinascimento. Il nuovo Medioevo è alle porte.




Erika Stellitano consiglia Là dove finisce il mare: "Amore, viaggio, introspezione, essere, apparire, speranza, rabbia, illusione, disillusione, incomunicabilità, ego ed alterego....insomma buona lettura!!"

Titolo: Là dove finisce il mare e comincia l'orizzonte
Autore: Erika Stellitano
Pagine: 184
Prezzo:12

  Amore, viaggio, introspezione, incomunicabilità, essere, apparire, ego ed alterego, illusione e disillusione, maschere. La storia è incentrata su un viaggio interiore che intraprende il protagonista maschile del romanzo, Daniel, costretto a superare vari step esistenziali che lo avevano allontanato dalla sua città, dai suoi affetti, ma soprattutto da un sentimento che, nel corso nelle pagine, riemergerà prepotente dall’oblio nel quale era stato confinato. Decisivo nella trama, è l’incontro del protagonista con il soggetto/oggetto del suo desiderio, Claudia, la donna che, nel corso di questo viaggio emozionale ed introspettivo, capirà di aver sempre amato. Iniziano così a prendere corpo le sensazioni e le emozioni dei personaggi, diventando esse stesse le vere protagoniste della scena, in un gioco di ruoli che assume sembianze quasi cinematografiche. I dialoghi, infatti, sono per lo più monologhi dei protagonisti che sviscerano il loro sentire, tra amore, disincanto, illusione, incomprensione, rabbia, paura, odio, rimpianti, speranze, rimorsi. Si dipana, così, la trama di un romanzo dove a parlare non sono solo i protagonisti, ma anche il loro vissuto, le loro molteplici personalità, i loro sentimenti e le loro emozioni, tra ciò che è il loro essere e ciò che è il loro apparire, tra scene e colpi di scena.

2 commenti:

  1. "La ragazza con l'orecchino di perla" mi ispira molto e sicuramente prima o poi lo leggerò :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Deve essere una bella lettura infatti, me ne parlano tutti bene *_*

      Elimina