giovedì 13 aprile 2017

Interviste storiche - Lisa Laffi


- Ciao Lisa e benvenuto nel mio blog. Grazie per aver aderito a questa iniziativa! Iniziamo con una piccola presentazione, chi è Lisa Laffi nella vita di tutti i giorni?
Lisa Laffi è “uno, nessuno e centomila”. Sono laureata in Conservazione dei Beni Culturali, quindi “nasco” come archeologa, ma durante la laurea ho iniziato a scrivere alcuni articoli per un giornale cittadino, nel quale poi sono stata assunta. Da semplice giornalista sono diventata redattrice e poi caporedattrice, ma il mio grande amore era un altro: l’insegnamento. Oggi sono docente di Lettere alle medie e scrivo per passione.

- Come si intitola il tuo romanzo storico? Quale sfumatura ha?
Il mio romanzo si chiama “Il serpente e la rosa”, i simboli delle casate delle due protagoniste: Caterina Sforza e Bianca Riario. Il mio obiettivo è sempre stato quello di realizzare un’opera che fosse difficile da incasellare. Penso di esserci riuscita, perché il romanzo è sicuramente uno storico, ma ha anche enigmi da risolvere, una grande storia d’amore alla base e alcuni elementi del romanzo di formazione.

- Come lo presenteresti a chi ancora deve leggerlo?
Come una sfida. La vita di Caterina Sforza è stata talmente avventurosa che non è stato difficile mescolare realtà storica e finzione e dar vita a un “gioco” con i lettori. Vorrei che, al termine della lettura, tutti cercassero di capire cos’è frutto della mia immaginazione e che cos’è realtà storica. Ci si imbatterà in sorprese importanti. Alcuni dubbi saranno risolti a fine libro dalla “Nota dell’autrice”, ma altri volutamente no, perché è bello che ognuno poi, preso dalla magia della storia, vada a documentarsi su internet, digitando i nomi di Bianca e Caterina.

- Com'è nata l'idea?
 
Non c’è stato un momento preciso. Accarezzavo l’idea da tanti anni, ma non avevo mai trovato il tempo e il coraggio per scriverla. A marzo 2015 il tutto ha preso il via e ho finito la stesura in circa sei mesi.

- Ti andrebbe di parlarci dei personaggi del tuo romanzo? 
Inizio con Caterina e Bianca, due delle protagoniste del romanzo. Caterina è una donna sicura, amante della caccia e della politica, tanto quanto Bianca è fragile e amante dell’arte. L’una è, all’inizio dell’opera, un monolite, tanto quanto l’altra è sfaccettata. Gli eventi porteranno Caterina a vedere il mondo con più sfumature e Bianca a crescere. In questo verrà aiutata dai due personaggi a cui più mi sono affezionata: Leonardo da Vinci e Leone Cobelli. E’ stato bello dipingerli, dare loro pennellate di genialità e saggezza.

- Secondo te cosa deve avere un romanzo storico per attirare l'attenzione di un lettore?
 
Una trama avvincente, fatta di colpi di scena e di momenti emotivamente coinvolgenti, e una forte ricerca storica alla base.

- Il miglior romanzo storico che hai letto.
 
Difficile dirlo. Forse “Il cavaliere d’inverno” di Paullina Simmons, ma adoro anche i romanzi di Jeanne Kalogridis.

- Se potessi fare un viaggio nel passato, in quale periodo ti piacerebbe andare? 
A Firenze nel 1400, alla corte di Lorenzo de Medici. In quella città e in quel periodo ci fu una congiuntura incredibile di menti eccelse. Penso a Botticelli, a Michelangelo, a Poliziano, a Ficino, a Pico della Mirandola, a Leonardo da Vinci, ma l’elenco potrebbe continuare.

- Su quale personaggio realmente esistito ti piacerebbe scrivere un romanzo?
Io adoro scrivere romanzi che abbiano come protagoniste delle donne, meglio se trascurate dalla storia tradizionale. Per esempio, sarebbe bello scrivere un’opera sulle donne che hanno gravitato attorno a Lorenzo de Medici, da Lucrezia Donati (con la quale ebbe una bellissima storia d’amore platonica) a Simonetta Vespucci (la “bella tra le belle”, che fu modella di Botticelli e amante di Giuliano de’ Medici).

- C'è un film/telefilm storico che secondo te è da vedere assolutamente? 
Posso passare questa domanda? Da quando ho due bimbi trascorro il mio tempo guardando solo cartoni animati! Sogno il momento in cui la tv passerà da Peppa Pig a Enrico VIII!

- Grazie per essere stata qui con noi, in bocca al lupo per le tue future pubblicazioni!

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...