venerdì 21 aprile 2017

Tempo di libri 2017

Non poteva mancare un post sulla mia giornata passata a Tempo di libri!


 Sono stata a Milano solo ieri, ma vorrei tanto riprendere il treno e tornarci anche sabato e domenica… teletrasporto perché non esisti!

A parte tutto, devo dire che è stata una bellissima esperienza.

Ho dedicato tutta la mattinata alla fiera e ho girato tra i moltissimi stand presenti. La mia prima tappa è stata Libraccio ovviamente, ed ho avuto la fortuna di trovare L’oro dei Medici a soli 3€. Era nella mia wishlist da molto tempo quindi immaginate la gioia!

Continuando a girare, ho trovato lo stand CartaCanta. L’editore mi ha parlato con così tanto entusiasmo di un loro saggio, Peter Pan è morto in guerra, che non ho potuto fare a meno di acquistarlo senza pensarci due volte.

Impossibile non perdersi tra tutti quei libri e tutti quei colori. Ci vorrebbe una carta di credito illimitata! 
Ho incontrato poi la vulcanica Roberta di http://www.reginlaradiosa.it/ con la quale ho continuato il mio giro. E guarda un po’, mi son ritrovata in mano con un nuovo libro, La ribelle.

Ho raggiunto poi Sonia Morganti, compagnia di viaggio di ieri, allo stand Leone Editore. Ovviamente grandi risate e chiacchierate con Vanessa Leone, con la quale ho legato davvero molto e che adoro! Dopo aver girato per la fiera con le nostre bellissime coroncine di Paper Princess, ho fatto danni anche al suo stand. Vanessa poi sa essere molto persuasiva e mi ha convinta a prendere anche Il grande Rudi. L’ho già iniziato a leggere in treno e mi sta piacendo molto!

Nel pomeriggio ho partecipato a un incontro da Corbaccio con il grandissimo Wulf Dorn. Una persona davvero molto gentile e disponibile, riporterò più dettagli sull’incontro in un altro post! Lì ho avuto modo di conoscere altre blogger. È sempre così bello poter dare un volto reale a persone con le quali parli attraverso uno schermo!

Ed ecco un riepilogo del mio bottino. Strano, mi sono anche contenuta!

La giornata è volata e, nonostante la stanchezza, non potevo che essere soddisfatta. Spero di poter ripetere il prossimo anno, anche perché purtroppo non credo di riuscire ad andare a Torino. 

Impressioni finali? Non potendo fare un paragone con il Salone del libro di Torino, mi limito a quanto ho potuto vedere ieri. Sicuramente uno spazio grandissimo e ben allestito, nulla a che vedere con quello che abbiamo qui a Roma.
Certo, l’affluenza era davvero molto poca ma spero che sia stato così perché era solo un giovedì e che aumenti nel fine settimana. Anche se, considerando anche il ponte del 25 aprile, non so quanto sia stata azzeccata la scelta della data.
Leggendo il programma ho trovato molti incontri interessanti. Ad alcuni avrei tanto voluto partecipare, ma il poco tempo a disposizione non me lo ha permesso purtroppo.
Alla fin fine, è un luogo in cui poter conoscere nuove persone, nuovi editori e autori, salutare e abbracciare blogger che conosci. Ultimamente sto leggendo molte discussioni tra chi boicotta Milano perché è solo la brutta copia di Torino. Ma dobbiamo veramente polemizzare su tutto? Quel che c'è dietro non lo so e tantomeno voglio saperlo, ma ritengo che sia inutile star dietro a queste diatribe. Che sia a Milano, Roma, Torino o in qualche città sperduta poco importa. L'importante è poter dare sempre più spazio ai libri e alla lettura, dar modo di poter incontrare autori e editori.
D'altronde, quando si parla di libri è sempre una cosa positiva!


Per concludere, ecco qualche foto ricordo!


Io e Gaia - La lettrice segreta
Io e Sonia prima della partenza!
Io e Roberta
Giovanna e Vanessa,
Blogger e addetta stampa serie... molto serie!



0 commenti:

Posta un commento