giovedì 3 agosto 2017

Recensione:" Il settimo enigma [Codice Fenice Saga #2]" di G.L. Barone - Review Party




«Esattamente. Quello che non sappiamo è cosa sia in concreto Aarat: secondo gli impiegati della fondazione, De Lestes se ne occupava di persona, assieme a un archeologo di nome Domianello... e casualmente sono entrambi morti».

Titolo: Il settimo enigma [Codice Fenice Saga #2]
Autore: G.L. Barone
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 320
Prezzo: 7.90€

New York. Il palazzo delle Nazioni Unite è sotto attacco. Quattro terroristi sfondano il cancello di ingresso e muniti di cinture esplosive sparano sulla folla. È una terribile carneficina, con oltre trenta morti. Tra i numerosi feriti c’è anche Zeno Veneziani, pubblico ministero romano arrivato a New York per indagare sulla misteriosa morte dell’archeologo Leonardo Domianello. Sierra Leone. Nigel Sforza, ispettore dell’Interpol, è appena giunto a una svolta nelle sue indagini. Gli indizi raccolti, tuttavia, lo hanno portato a una conclusione che ha dell’incredibile: un filo rosso lega tra loro un omicidio avvenuto nello stato africano, l’assassinio di Domianello al largo delle isole Baleari e la strage di New York. È solo la punta dell’iceberg di un disegno molto più grande. L’obiettivo è diffondere una terribile pandemia in grado di decimare il genere umano in poche settimane. Chi progetta un piano così folle e diabolico? Sforza e Veneziani uniscono le forze e scoprono l’esistenza di un vaccino, tenuto nascosto dalla multinazionale SunriseX International. Trovarlo prima che sia troppo tardi è la loro nuova missione. Ma per riuscirci dovranno prima risolvere il mistero che circonda il Settimo Enigma…



«I piani della Sunrise X… A questo punto mi piacerebbe davvero sapere quali sono», replicò Sforza, scettico. 

«Siamo nel bel mezzo di una crisi mondiale e siamo scampati a due attentati per essere qui», tagliò corto Veneziani. «Forse è il caso di mettere una volta per tutte le carte in tavola».

Codice Fenice Saga riprende dove si era interrotto il primo volume: Nobile e Veneziani continuano le loro indagini e sono giunti negli Stati Uniti d’America per parlare con il Ministro Rodchenko; Nigel Sforza è intento nella sua ricerca e Padre Fernandes prosegue la sua missione. 
Le morti di De Lestes, capo della fondazione Mendel, e Domaniello restano ancora un mistero per Nobile e Veneziani, che vogliono scoprire anche qualcosa di più sull’attività Ararat e sulla SunriseX International, la multinazionale russa. Anche Sforza sta indagando su questi omicidi e su tutto ciò che ruota intorno ad essi. Ma non sanno che il Ministro Rodchenko non è una persona così affidabile… E il loro viaggio in Sierra Leone, raccomandato da Rodchenko, non è tanto sicuro.
I tre, aiutati poi anche da Sybilla, devono compiere una vera e propria corsa contro il tempo: l'umanità rischia di essere colpita da un virus Ebola tanto potente da esser in grado di distruggete il genere umano. E questa epidemia si sta espandendo con grande rapidità, oltrepassando i confini africani e giungendo anche nel resto del mondo. In tutto ciò si inseriscono gli esperimenti della SunriseX, che spaccia per funzionante un vaccino in realtà nocivo.

Il PM lo osservò in silenzio, poi poggiò una mano sulla sua spalla: aveva l'espressione tipica del padre che sgrida il figlioletto, colpevole di una qualche forma di egoismo. «Non so se ti è chiaro», concluse, «ma qui è in gioco il destino del mondo». 

Mentre il virus si diffonde in Sierra Leone, Nobile, Veneziani e Sforza sfidano gli ostacoli che trovano, mettendo anche a rischio la loro salute, per cercare di porre fine a una catastrofe imminente.  Ma la loro visita in quella terra non è ben gradita ai cosiddetti Tredici, o più conosciuti come Ordine degli Illuminati, che stanno lavorando a un Nuovo Ordine Mondiale. Queste persone sono così meschine e intente a raggiungere i loro obiettivi che non si faranno il minimo scrupolo a eliminare chi osa ostacolare la loro strada.  In Il settimo enigma facciamo anche la conoscenza di uno di loro, proprio colui che ha ideato il progetto dell’Ebola: Verdi, il cui vero nome è conosciuto a pochi così come il suo aspetto fisico.

Il virus che gli avrebbe consentito di raggiungere i suoi piani era già stato diffuso: avrebbe costretto le popolazioni a vaccinarsi.

Attraverso una fitta rete di intrighi e complotti, si dipana una storia complessa che l’autore riesce a districare pian piano ma che, ovviamente, troverà piena spiegazione nel prossimo capitolo della saga. Non bisogna mai abbassare la guardia, perché ogni evento costituisce un piccolo pezzo di un puzzle davvero molto grande, dove antiche teorie e moderne cospirazioni si intrecciano e si fondono. Veneziani, Nobile, Sforza e Sybilla devono anche risolvere il settimo enigma e in particolar modo la parte su Behaye, che risulta essere quella più difficile da decifrare.
Così come ne La settima profezia, anche qui la storia di sviluppa in luoghi diversi. Amazzonia, Sierra Leone, New York City e Genova sono solo alcuni dei luoghi in cui i fatti si svolgono. 
Di tutti questi, l'Amazzonia ha un ruolo centrale, e chi ha già letto il primo libro dovrebbe avere a mente il messaggio firmato Catilina ricevuto da Domaniello in cui si faceva riferimento all’Amazzonia come posto di fondamentale importanza: è lì che si nasconde l'ultimo degli indios immuni rimasti in vita che potrebbe salvare il mondo.

Con uno stile leggero e un ritmo incalzante, G.L. Barone ci trascina in un vortice ricco di eventi che ti danno il tempo di respirare ma ti tengono con il fiato sospeso. Se inizialmente vi troverete spaesati, è tutto normale. Qui iniziamo a trovare qualche risposta alle domande che ci eravamo fatti leggendo La settima profezia: l'autore chiarisce tutto perfettamente pagina dopo pagina, disegnando una teoria complottista che si rivela essere molto attuale. Perché diffondere volontariamente un virus? I motivi possono essere tanti, da quelli politici a quelli economici o religiosi.
Perché qualcuno vorrebbe giungere all’Apocalisse? 


Un thriller non dalle grandi pretese ma che regala una lettura piacevole. 

Non perdetevi le altre recensioni del Review Party! 


0 commenti:

Posta un commento