Recensione: Lillo&Greg - Gagmen | Un lettore a teatro - Un lettore è un gran sognatore

Recensione: Lillo&Greg - Gagmen | Un lettore a teatro

Share This

LILLO&GREG
in
GAGMEN

dal 14 gennaio 2020 al 26 gennaio 2020

Scritto da
Claudio Greg Gregori
Pasquale Lillo Petrolo
Regia
Lillo&Greg
Claudio Piccolotto
Con
Lillo&Greg
Vania Della Bidia
Attilio Di Giovanni
Marco Fiorini
Scene
Andrea Simonetti
Costumi
Nc Pop



Di fronte a un Teatro Olimpico al completo, Lillo e Greg non deludono alla prima di Gagmen.
Il duo comico ripropone al pubblico i suoi cavalli di battaglia e regala a chi è presente in sala due ore di allegria e grandi risate. 
Sketches non solo teatrali, ma anche televisivi e radiofonici.  Un vero e proprio varietà, quasi un carosello, che porta in scena gag esilaranti in cui gli stessi Lillo e Greg sono i primi a divertirsi, non riuscendo a volte a trattenere risate spontanee. 

Gagmen si apre con un simpatico siparietto sonoro in cui Lillo e Greg specificano chi sia Lillo e chi Greg. Nonostante i molti anni di carriera, il pubblico tende ancora a confonderli. Chi è Lillo? Chi è Greg? Loro stessi giocano su questa confusione che si crea e danno vita a un motivetto spassoso che ti entra subito nella testa. 
Lui è Greg, quello alto. Lui è Lillo quello basso. Io sono Greg, quello alto. Io sono Lillo quello dalle linee leggermente più morbide. 
Ad accompagnare i due sul palcoscenico ci sono Vania della Bidia e Marco Fiorini, in grado di rendere le scene ancora più comiche e bravissimi a immedesimarsi nei vari ruoli che si susseguono. 
I vari sketches sono intervallati da esibizioni musicali del bravissimo Attilio di Giovanni, che ripropone la stessa canzone, dal titolo buffo  "Ho scritto solo una canzone",  in modalità diverse. Un piccolo palcoscenico che si apre nel palcoscenico principale, un pianoforte al centro e via. Attilio di Giovanni delizia il pubblico in sala con quella stessa canzone che, riproposta in genere reggaeton, pop o in una versione da opera, assume sfumature diverse e sembra impensabile che il testo riproposto sia sempre quello.

Tra i vari sketch ritroviamo "Che l'hai visto?", nel quale si tenta di descrivere la persona scomparsa... Una descrizione tutt'altro che ordinaria, che porterà lo spettatore a ridere fino alle lacrime. Una persona 
Non mancano sketch di ispirazione fumettistica: i supereroi, si sa, piacciono a tutti. Ma cosa succede se questi supereroi sono al di fuori di ogni schema? Scordatevi Batman, Spiderman o Superman. Qui abbiamo Normal man, Amnesy, Bradipo, dotati di super poteri... molto particolari. 

Gagmen riassume perfettamente quello che è il lavoro del duo: con una vena creativa e la giusta dose di umorismo, Lillo e Greg riescono in modo impeccabile a intrattenere e a far divertire un pubblico che non ha età. E anche qualche parola più colorita rientra bene nel contesto tanto da non rendere le scene volgari. 

Gagmen è in scena al Teatro Olimpico fino al 26 gennaio dal martedì al sabato ore 21, la domenica ore 18.

Nessun commento:

Posta un commento

Pages