venerdì 23 maggio 2014

Recensione: "Ops! Che figura!" di AA. VV.

Buongiorno e buon venerdì lettori!!! :D 

Che ne dite di iniziare questo fine settimana con questa divertentissima antologia?!! 


Titolo: Ops! Che figura!
Autore: AA. VV.
Editore: Butterfly Edizioni
Pagine: 134
Prezzo: 12,00€

Basta un attimo, una piccolissima distrazione e… voilà! Eccola qui, la brutta figura, quella che non dimenticheremo mai e che ci porteremo dietro come un tatuaggio per il resto dei nostri giorni. Giochi di parole mal riusciti, scivoloni (fisici e non) in pubblico, bucce di banana e tante, tantissime risate. Perché nessuno, proprio nessuno, è mai riuscito a vivere una vita intera senza cadere neppure una volta.
Tra bagni intasati, equivoci e falsi maniaci, un incredibile gruppo di scrittori ha messo in piedi una vera e propria “enciclopedia delle brutte figure”. Ne emerge un variopinto e divertentissimo ritratto della società contemporanea, una radiografia a colori che, lungi dal dimenticare le grandi problematiche dei giorni nostri, ne fa uso e le rielabora per trasmettere al lettore un importantissimo messaggio di speranza: qualunque cosa accada, non dobbiamo mai smettere di ridere alla vita.



Ho voluto questo libro sin da quando ho visto la copertina e, appena l'ho letto, non ne sono rimasta delusa!
L'antologia inizia con due belle citazioni, tra cui questa:
"Se siete seri, siete bloccati. L'umorismo è la vita più rapida per invertire questo processo. Se potete ridere di una cosa, potete anche cambiarla." [Richard Bandler]
E, secondo me, è la citazione che riassume al meglio il significato di tutta l'antologia. Nella vita bisogna saper ridere, non dobbiamo essere perennemente seri per qualsiasi cosa. Soprattutto, tutti dovremo imparare a ridere di noi stessi.

Gli autori in questi racconti si mettono a nudo e raccontano le loro gaffes e le situazioni più strane in cui si sono trovati.
Alcuni racconti mi sono piaciuti meno degli altri, ma alcuni mi hanno fatto davvero morire dal ridere. Ho letto il libro in autobus, e sicuro le persone mi avranno presa per pazza perchè non riuscivo a trattenermi! xD
Penso che il racconto Utenti U-tonti di Mary Chioatto sia uno dei migliori. Scritto sotto forma di diario, Mary ci racconta i tipi più strani con cui ha avuto a che fare durante il suo lavoro. Mi sono ritrovata a pensare: "Ma sul serio esiste gente del genere? O___O"
Nella raccolta non manca il racconto delle simpaticissime Vanessa e Fabiana, Ops, che figuraccia!, in cui la protagonista Vabia è un'aspirante scrittrice che pensa di aver raggiunto il suo sogno più grande. Il finale è davvero grandioso... da film comico!
Altro racconto degno di nota è Padre e marito di Rudra di Ninno. Penso che nessuno vorrebbe mai trovarsi nella situazione del povero protagonista!

Non vi elenco tutti i racconti o vi toglierei il gusto di leggerlo. Troverete le situazioni più disparate: dal McDonald al luogo di lavoro, da Ibiza allo studio di registrazione di una stazione radiofonica.
Preparatevi a farvi grandi risate e... imparate a ridere sulle vostre stesse figuracce!  

VOTO

1 commento:

  1. Cara Giovanna, sono proprio lieta di sapere che le nostre gaffes ti hanno portato il sorriso! Grazie per il tempo che ci hai dedicato! un bacione!
    Mary

    RispondiElimina