giovedì 25 maggio 2017

Recensione: "Sherlock Holmes - La sindrome di Abraham de Moivre" di G. P. Rossi

Titolo: Sherlock Holmes - La sindrome di Abraham de Moivre
Autore: G. P. Rossi
Pagine
: 72
Prezzo:
6,90€

Uno strano telegramma, che fa riferimento al famoso Abraham de Moivre e alla sua sindrome, porterà Sherlock e Watson ad investigare sul segreto che si cela nell’oscuro rettorato di Borley, famoso per i suoi fantasmi. Qui la giovane Betty, cameriera del dottor Watson, troverà la morte, mentre Holmes riceverà una strana scatola che contiene un oscuro segreto. Nel piccolo paese si scontrerà con strani e pericolosi personaggi che celano la loro identità proprio per il possesso di ciò che vi è dentro quella scatola. Chi si cela dietro quello strano oggetto e quale mistero contiene? Questa volta Holmes sarà chiamato a risolvere uno dei casi più intricati che gli siano mai capitati. ---- BIOGRAFIA ---- G.P. Rossi Nato a Roma e laureato in Chimica all’Università Sapienza di Roma, lavora nel campo delle telecomunicazioni occupandosi di IoT, eSIM e di Digital Identity. È giornalista pubblicista e scrive su cor.com, testata che tratta di economia e innovazione digitale. Ha già pubblicato alcuni racconti per la Giulio Perrone Editore nelle antologie: Il Desiderio, Al Bar, Il Sogno, nonché un saggio sulla Digital Identity e un altro sulla realtà virtuale, entrambi per Delos Digital. Ha pubblicato "Sherlock Holmes. La vestaglia della contessa di Castiglione" per la Castelvecchi Editore.


A quel punto avevo capito quasi tutto quello che ci era successo. 《Quindi sapevano che saremmo venuti qui?》chiesi indignato e indifferente alla pistola. Holmes mi guardò con calma. 《Certo Watson, siamo stati pilotati sin dall'inizio》.

Ritornano le avventure di Sherlock Holmes firmate G. P. Rossi. Dopo Sherlock Holmes. La vestaglia della contessa di Castiglione (QUI  la recensione), l’autore dà vita a un nuovo mistero su cui devono indagare Sherlock Holmes e il dottor Watson.
La storia ha inizio con uno strano telegramma anonimo, probabilmente indirizzato alla direttrice della Società Nazionale per il suffragio femminile, Madame Garret. Betty, cameriera del dottor Watson e suffragetta, si rivolge a Sherlock perché sente che c’è qualcosa che non va.

14x4x24 = 17 maggio 1900

Abraham de Moivre

lunedì 22 maggio 2017

Segnalazione: "#Formentera14" di Gabriele Parpiglia

Autore: Gabriele Parpiglia
Titolo: #Formentera14
Editore: Mondadori
Pagine: 276
Prezzo: € 16,90

IN USCITA IL 23 MAGGIO 2017

“Sono passati 16 anni da quando ascolto storie d’amore. Storie finite e infinite, clandestine, sofferte, bugiarde, dolorose, a volte bellissime. In una notte la somma di tutte le storie, ha bussato alla mia porta ed è nato #Formetera14. Un viaggio lungo 14 anni che parte da Milano e arriva a Formentera, luogo sognato ma mai raccontato. Ho iniziato a scrivere, i capitoli correvano uno via l’altro, erano veloci come le gambe di Messi e Cristiano Ronaldo "messe" insieme. Tremavano le mani, non le gambe, ed è nato il libro. Protagonisti due ragazzi: Giacomo detto Jack e Gloria. Lei l’amore puro, vero, sana nell’autenticità dei suoi profondi sentimenti, una ragazza che sa amare come le donne che vogliono amare quando sono innamorate. Lui, beh, è il "libro" da leggere. Poi c’è Formentera, i suoi luoghi nascosti, le stradine sterrate, il sole e i tramonti che non tramontano mai, il Big Sur... Che dire? Ho il cuore a mille. Come se avessi dentro questa storia da sempre. Buon viaggio...”.


Baleari: Formentera. Il sole si spegne, ma mai del tutto, al Big Sur e si addormenta, ma mai del tutto, dall’altra parte del mare. Le stradine sterrate sono punteggiate dagli scooter colorati dei ragazzi che percorrono in un incessante andirivieni i diciassette chilometri su cui si estende la “Isla”, trasformandola in un vortice di spensieratezza in continuo movimento. Formentera è la meta dell’estate dei due protagonisti: Giacomo, detto Jack, e Gloria. Lui, nato al Sud, in un paesino di poche anime è venuto a Milano senza un sogno, senza un vero obiettivo, mantenuto a fatica dai genitori che hanno rinunciato a vivere per costruire un futuro al figlio. Ma Jack non sa cosa sia il futuro. Però ha altre doti: è furbo, veloce, scaltro, conquistatore. Mente bene sapendo di mentire. Un bugiardo che incredibilmente sa farsi amare. Gloria invece è l’amore puro, l’amore in tutte le sue forme. Famiglia borghese all’apparenza sana, lei sana davvero nell’autenticità dei suoi profondi sentimenti. I due si incontrano a Milano, all’università, e si innamorano. Per lei lui è la prima volta, per lui lei è l’opportunità della vita. Come tra i rami dell’albero degli innamorati vicino a Cap de Barbaria a Formentera che decreta l’autenticità di un amore, anche nelle pagine del romanzo tutto accade “non” per caso: lo sliding doors sarà al centro di ogni capitolo fino al capovolgimento finale, dove tutto verrà rimesso in discussione. Forse se l’orecchio di lui non avesse abbandonato la guancia di lei, questo romanzo, no, non si sarebbe mai potuto scrivere. E allora, quattordici anni dopo quell’estate che ha sconvolto la vita di tutti, che ne è di Jack? E di Gloria? La verità è nascosta nell’isola. In terra e in cielo.

lunedì 15 maggio 2017

GialloCarta - Bando 2017

Buongiorno lettori sognatori! Oggi vi segnalo il concorso indetto da CARTACANTA. Di seguito trovate il bando!


L’associazione CARTACANTA di Civitanova Marche, in collaborazione con la Biblioteca Comunale ‘S. Zavatti’ di Civitanova Marche, il Comune di Civitanova Marche, l’Associazione “Pina Vallesi”, il Centro Giovanile Casette di Casette d’Ete, il Comune di Sant’Elpidio a Mare e il Consiglio Regionale Marche, indice la tredicesima edizione del premio letterario “GIALLOCARTA 2017” per il miglior racconto inedito di genere thriller/giallo.

Le premiazioni avranno luogo durante il Festival GialloCarta, (che si terrà 20, 21 e 22 ottobre presso la Biblioteca “S. Zavatti” e 2 e 3 dicembre presso il Centro Giovanile Casette) nelle seguenti date e luoghi: GialloCarta "Giuseppina Vallesi" 22 ottobre 2017 presso la Biblioteca Comunale “S. Zavatti” di Civitanova Marche, Giallocarta Junior "Tecla Dozio" e "Pulcino Giallo" 3 dicembre 2017 presso il Centro Giovanile Casette di Casette D’Ete.

martedì 9 maggio 2017

Borgate dal Vivo, Festival letterario delle borgate alpine 1 giugno - 1 settembre 2017

Buongiorno lettori sognatori!

Oggi vi parlo di un festival che mi sembra davvero interessante e merita di essere menzionato qui sul blog. 

Mi riferisco a Borgate dal Vivo che si terrà dal 1 giugno al 1 settembre. Dove?
25 comuni in rete, 26 borgate alpine e non solo. Abbiamo scelto di coinvolgere, per la seconda edizione di Borgate dal vivo, tutto l’arco delle Alpi Occidentali. Dal mare di Cervo fino alle vette di Cervinia, al confine con la Svizzera. Coinvolgeremo nello specifico comuni di differenti contesti e valli alpine: Valle d’Aosta, Valli Orco e Soana, Valli di Lanzo, Valle di Viù, Valle di Susa, Val Sangone, Valli del Monviso, Valli Valdesi, Valli Cuneesi, Alpi marittime.

Cos’è Borgate dal vivo?
Borgate dal vivo è un progetto di rinascita. La rinascita delle borgate alpine, il riscatto culturale di un vasto territorio che sta vivendo un fortissimo ritorno, demografico ed economico, attraverso eventi culturali. Più precisamente attraverso un festival letterario, che attraverserà tutto l’arco alpino occidentale, dal mare di Cervo alle vette del Cervino e che porterà il mondo nelle borgate e che aprirà le borgate verso il mondo.

giovedì 4 maggio 2017

Ciambellone alla marmellata di limoni - Cooking&Reading


La ricetta che vi propongo oggi è contenuta in un ricettario che mi ha regalato un’amica per il compleanno, I dolci dimenticati di Rita Monastero. Vi consiglio assolutamente questo libro! 

Ciambellone alla marmellata di limoni


martedì 2 maggio 2017

Recensione: "Il grande Rudi" di Francesco Vecchi

Titolo: Il grande Rudi
Autore: Francesco Vecchi
Editore: Leone Editore
Collana: Sàtura
Pagine: 320
Prezzo: 12€


Il pugile Rodolfo Quattrociocche è un personaggio controverso: il pubblico lo ama, ma allo stesso tempo sono in molti a pensare che sia un venduto. Quando sparisce, le numerose ambiguità del suo passato tornano a emergere. A indagare su di lui, la giovane e irascibile Eva Fortis, praticante presso un importante quotidiano sportivo milanese. Per lei, la scomparsa di Quattrociocche diventerà occasione per riflettere sul rapporto con gli uomini, tra tutti con il proprio padre, che Eva riuscirà forse a comprendere solo una volta risolto il mistero sconvolgente che si nasconde dietro al Grande Rudi.


«Te lo ricordi l’incidente di Rodolfo Quattrociocche?»

«Certo.»
«Bene, pare che adesso sia sparito.»
«In che senso sparito?»
«Scomparso. Me l’ha detto stamattina un amico che lavora a Mediaset. Loro ci stavano facendo uno speciale, sai, per quella cosa del ventennale della Dolce Notte. Non si trova più.»


Rodolfo Quattrociocche è un famoso pugile italiano amato tanto quanto odiato. Infatti, viene osannato per l’impresa compiuta a Las Vegas, battendo uno dei pugili più forti del momento, Jason Davis, che lo ha consacrato campione del mondo. A gettare malignità sul suo nome c’è la sconfitta subita durante il match di rivincita, che secondo molti si sarebbe venduto. La giustizia italiana lo dichiara innocente, ma ci sono molte ombre su questa storia.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...