mercoledì 28 giugno 2017

A Party with Stephen King: Pet Sematary | Recensione

Buongiorno lettori sognatori! Per celebrare il mitico Stephen King, Pickwick ha ripubblicato alcune sue opere con copertine nuove di zecca. E per l’occasione, con alcuni blogger abbiamo organizzato questo evento. Potevo non parlarvi di uno dei libri che mi fa avere ancora gli incubi? 



Titolo: Pet Sematary
Autore: Stephen King
Editore: Sperling & Kupfer/Pickwick
Pagine: 432
Prezzo: 10,90€

In una limpida giornata di fine estate, la famiglia Creed si trasferisce in un tranquillo sobborgo residenziale di una cittadina del Maine. Non lontano dalla loro casa, al centro di una radura, sorge Pet Sematary, il cimitero dei cuccioli, un luogo dove i ragazzi del circondariato, secondo un'antica consuetudine, usano seppellire i propri animaletti. Ma ben presto la serena esistenza dei Creed viene sconvolta da una serie di episodi inquietanti e dall'improvviso ridestarsi di forze oscure e malefiche.






«Ricorda quel sentiero di cui voleva sapere la sua bambina?» […]

«Sa dove porta?» 

«Al cimitero degli animali» rispose Crandall.
«Il cimitero degli animali» ripeté Luois, senza capire bene. 
«Non è strano come probabilmente le sembra» disse Crandall, fumando e dondolandosi. «È colpa della strada. Fa fuori un sacco di animali, quella strada. Cani e gatti, soprattutto, ma non solo loro.»


Quando a Louis Creed viene offerto un lavoro a Ludlow, al Centro Medico dell’università, la sua famiglia è un po’ titubante nel trasferirsi. L’arrivo nella nuova casa si dimostra anche molto caotico, ma Louis e sua moglie Rachel vengono aiutati dai vicini, Judson e Norma Crandall. Così per Louis, Rachel, i loro due figli e il gatto sembra iniziare una nuova avventura in una tranquilla cittadina. Ma non sanno quanto si sbagliano…
Non molto distante dalla loro casa sorge un piccolo cimitero, chiamato il cimitero degli animali, dove gli abitanti seppelliscono i loro animaletti rimasti coinvolti in incidenti su una pericolosa strada dove si affaccia la casa dei Creed. Un posto in apparenza innocuo, costruito per commemorare i piccoli amici dell’uomo, ma che nasconde molto d più. Magia e superstizione sono gli elementi principali di quel luogo e ben presto Louis si renderà conto del vero potere di questo cimitero.
L’incubo dei Creed ha inizio già dal primo giorno di lavoro di Louis: la morte di Victor Pascow, coinvolto in un incidente stradale, è una sorta di segno premonitore di quello che attende loro. E da qui si inizia a capire il tema predominante del libro: la morte.


Ma il tempo passa e, passando, salda uno stato d’animo umano all’altro fino a che insieme diventano una sorta di arcobaleno. Il dolore forte si fa più tenue, più attutito; poi, diventa cordoglio e rimpianto, finché da rimpianto si trasforma in ricordo; un processo che può prendere da sei mesi a tre anni ed essere ugualmente considerato normale. 

Se siete deboli di stomaco, vi sconsiglio di avvicinarvi alla lettura di questo libro. Già dalle prime pagine è percettibile lo stile indiscusso di King e le sue grandi doti descrittive. La morte di Victor Pascow viene descritta in un modo talmente minuziosa che sembra quasi di essere al posto di Louis ad esaminare il corpo esamine del giovane studente. Ma non solo, perché il re dell’horror riesce a dar vita a scene così inquietanti e crude da trasmetterti un senso di angoscia che permane per tutta la durata della lettura. E anche dopo.
Come detto poco fa, è un libro impregnato dal senso di morte costante, unito a un sentimento d’amore che potrebbe stonare ma che in realtà dà il giusto contrappeso. L’amore è davvero più forte della morte? Queste due entità sono più simili di quanto non ci si creda in Pet Sematary: due forze distruttive che generano dolore. Louis Creed agisce per amore, ma dà inizio a un circolo vizioso di morte. Il non voler superare la morte dei cari e il cercare di non ferire le persone amate generano in lui una forza volontà di andare contro ogni forza fisica: ciò darà vita a un lento processo annientatore.


Tienimi sempre a mente, dottor Creed. Ero vivo, poi ero morto e ora sono vivo di nuovo. Ho fatto il circuito completo e ora sono qui per dirti che dall’aldilà si torna con la valvola delle fusa bruciata e con il gusto della caccia; sono qui per dirti che un uomo coltiva quello che può e ne ha cura. Non dimenticarlo, dottor Creed, faccio parte di quello che cresce nel tuo cuore, ora; c’è tua moglie, tua figlia, tuo figlio… e io. Ricorda il segreto e abbi cura del tuo giardino.
Stephen King con la sua maestria riesce a dar voce a personaggi ben caratterizzati. Il protagonista è senza dubbio Louis Creed, un uomo determinato e forte, ma la cui forza viene messa a dura prova dalle terribili circostanze che lo coinvolgono. La razionalità che lo contraddistingueva lascia spazio all’irrazionalità: il suo agire sarà offuscato dalla volontà di tentare ciò che è quasi contro natura.
Il lettore si ritroverà in perfetta sintonia con lui, giudicandolo, criticandolo e compatendolo.
Un accenno lo merita anche il finale. Quando ormai sembra essersi tutto concluso, ecco che King in sole 5 righe riesce a metterti ancora più tensione. Un epilogo da pelle d’oca. Appena si chiuderà il libro, sarà impossibile non girarsi e guardarsi intorno terrorizzati… 



VUOI SCOPRIRE LE NUOVE EDIZIONI TARGATE PICKWICK? Segui il link per saperne di più!

http://www.sperling.it/risorse/IT-Stephen-King/

venerdì 23 giugno 2017

Segnalazione: "La guerra dei lupi [Ulfhednar War #]" di Alessio Del Debbio

Titolo: La guerra dei lupi [Ulfhednar War #]
Autore: Alessio Del Debbio
Editore: Edizioni Il Ciliegio
Genere: fantasy contemporaneo
Pagine: 412
Prezzo: 19,50€


Amici da anni, Ascanio, Daniel, Marina e la loro compagnia di Viareggio non desiderano altro che trascorrere una tranquilla vacanza insieme, ma il destino ha altro in serbo per tutti loro. Gli ulfhednar di Odino sono tornati e la Garfagnana non è più un posto sicuro da quando Raul ha preso il comando del branco del Vello d’Argento. Spetta ad Ascanio, ultimo discendente di una stirpe di officianti della Madre Terra, contrastare i suoi progetti di dominio, aiutato dal suo compagno Daniel, un ulfhedinn fuggiasco che ha imparato ad apprezzare la vita tra gli uomini. Ma dietro le mire espansionistiche del violento e indegno Alfa si nasconde un’ombra antica, disposta a tutto pur di aggrapparsi alla vita.
«Per questo continuiamo a provare. Per rendere onore a chi è caduto, per vincere le nostre paure e promettere a noi stessi di non fallire più.»
Ambientato in Toscana, tra Viareggio e le montagne della Garfagnana, il libro mescola mitologia nordica e celtica a storia e leggende toscane, alternando, con ritmo incalzante e colpi di scena, capitoli nel presente e altri nel passato.

ESTRATTO
«A nessun uomo dovrebbe essere concesso di vivere così a lungo, di non provare la malattia né la vecchiaia, di pretendere di essere un Dio. È la brevità, assieme all’impossibilità di averne una seconda, ciò che rende la vita un bene prezioso, degna di essere vissuta in ogni attimo. Se invece la morte diventa uno spauracchio per bambini e l’esistenza infinita, allora non è più vita. È banalità. È immeritata sopravvivenza. È trascinarsi di giorno in giorno senza sapere perché». (Johanna)



L’AUTORE
Alessio Del Debbio, scrittore viareggino, appassionato di tutto ciò che è fantastico e oltre la realtà. Numerosi suoi racconti sono usciti in riviste (come Con.tempo e StreetBook Magazine) e in antologie, cartacee e digitali (come I mondi del fantasy, di Limana Umanìta Edizioni, Racconti Toscani, di Historica Edizioni, Sognando, di Panesi Edizioni). I suoi ultimi libri sono Favola di una falena (Panesi Edizioni, 2016), Ulfhednar War – La guerra dei lupi (Edizioni Il Ciliegio, 2017).
Cura il blog “I mondi fantastici” che promuove scrittori di fantasy italiano. Scrive articoli per il portale di letteratura fantastica “Le lande incantate”. È presidente dell’associazione culturale “Nati per scrivere” che d’estate organizza la rassegna “Un libro al tramonto” – Aperitivi letterari a Viareggio, per far conoscere autori toscani.

mercoledì 21 giugno 2017

"Ho scelto di vivere all’inferno. Confessioni di un terrorista dell’Isis" di Simone di Meo | Leggendo con Claudia




Titolo: Ho scelto di vivere all’inferno. Confessioni di un terrorista dell’Isis
Autore: Simone di Meno
Editore: Imprimatur
Pagine: 144
Prezzo: 15€

Dai campi di calcio ai campi di concentramento dell'Is: Bechir è un giocatore della serie A tunisina che decide di arruolarsi nell'Isis e combattere per la Giusta Causa del Califfo Al Baghdadi. Prenderà parte a missioni segrete in Libia per conto dello Stato Islamico e diventerà uno dei combattenti più famosi e temuti di Raqqa. In questo sconvolgente libro-inchiesta, il protagonista svela in diretta il lato oscuro dell'organizzazione terroristica più potente al mondo: l'orrore delle decapitazioni, gli stupri di guerra e gli attentati dei kamikaze. Ma anche i segreti inconfessabili, la corruzione, il traffico di droga, la macchina della propaganda sui social e i piani del Califfato per invadere l'Europa e piegarla alla Sharia.



A cura di Claudia Risi

Dopo “La Soldatessa del Califfato”, esce nelle librerie “Ho scelto di vivere all’inferno. Confessioni di un terrorista dell’Isis”, sempre edito Imprimatur.

martedì 20 giugno 2017

Uscite Giugno 2017 Leone Editore

Titolo: Blood
Autore
: Robyn Young
Collana
: Orme
Pagine
: 14,90€
Prezzo
: 544

DA UN’AUTRICE DI FAMA INTERNAZIONALE, UN EPICO ROMANZO DI AZIONE, COSPIRAZIONE E MISTERO


Jack Vaughan, figlio illegittimo di Sir Thomas Vaughan, viene inviato da lui in Spagna a custodire un prezioso segreto di cui non conosce l’entità. Nel frattempo il padre è arrestato e fatto giustiziare da Riccardo, conte di Gloucester, che reclama il trono d’Inghilterra. Jack decide così di ritornare in patria, portando con sé il tesoro che qualcuno sta tentando di rubargli. Giunto al villaggio natio, scopre che sua madre è stata uccisa brutalmente da dei misteriosi sicari e che Edoardo, il legittimo erede al trono, è tenuto ostaggio dall’usurpatore; non gli rimane quindi che allearsi con gli oppositori che tramano alle spalle del tiranno e imbarcarsi in una missione per liberare il principino. Intanto, le incessanti lotte per il trono d’Inghilterra, coinvolgono anche Harry, il fratellastro che Jack non ha mai incontrato.

sabato 17 giugno 2017

Segnalazione: "La maledizione del re" di Philippa Gregory

Titolo: La maledizione del re
Autore: Philippa Gregory
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 480
Prezzo: 19,90€

IN USCITA IL 27 GIUGNO 2017

Con l’ascesa al trono di Enrico VII, la sanguinosa guerra delle Due Rose sembra giunta finalmente al termine. Ma per i Plantageneti sopravvissuti la vita è un filo sottile che può spezzarsi in ogni momento. Per Margaret Pole, l’ultima degli York, quel filo è nelle mani della Regina Rossa, la madre del re, che vede in lei una rivale pericolosa con il diritto di reclamare il trono. Ben conscia dei rischi che corre, dopo aver visto rinchiudere nella Torre di Londra e poi uccidere i fratelli, Margaret accetta un matrimonio di basso rango per lei, quello con Sir Richard Pole, governatore del Galles, alleato da sempre della nuova famiglia reale. Nelle vesti di Lady Pole, Margaret diventa dama di fiducia di Arthur, il Principe del Galles, e della sua bella moglie, Caterina d’Aragona. E solo la tragica, inattesa e precoce morte di Arthur le restituisce un posto a corte, al seguito della giovane vedova. Che diventa la prima moglie di Enrico VIII. Ma il potere della regina spagnola sul re è di breve durata e Margaret è costretta a scegliere tra l’amata Caterina e il sempre più tirannico Enrico. Sapendo che la maledizione dei Tudor potrebbe avere fine…

Riprendendo la saga interrotta con Una principessa per due re, Margaret Pole,  narra le vicende di un sovrano ferocissimo eppure capace di fondare le basi della più grande potenza mondiale per secoli. 

venerdì 16 giugno 2017

Segnalazione: "La verità" di Melanie Raabe

Titolo: La verità
Autore: Melanie Raabe
Editore: Corbaccio
Genere: Thriller
Pagine: 360
Prezzo: 17,90€

IN USCITA IL 22 GIUGNO 2017


Da ormai sette anni, Sarah vive sola con il suo bambino: dopo essere partito per un viaggio d’affari in Sud America, suo marito Philipp è scomparso, precipitando Sarah in un incubo. Fino a quando, improvvisamente, viene annunciato il ritorno di Philipp, lasciato libero dopo essere stato per sette anni nelle mani di una banda di rapitori. La notizia diventa un caso mediatico. Sarah è incredula e frastornata, e si prepara ad accogliere il marito. Ma quando il portello dell’aereo che dovrebbe restituire Philipp alla sua famiglia si apre, accade l’impensabile: a scendere la scaletta non è Philipp. È un uomo che Sarah non ha mai visto prima. Che cos’è successo? Chi è questo estraneo che si spaccia per Philipp? E, soprattutto, che intenzioni ha? Se dello sconosciuto Sarah non sa nulla, lui invece sembra sapere tutto di lei, e la minaccia. Se si azzarderà ad aprire bocca denunciandolo alla polizia, perderà ogni cosa: suo marito, suo figlio, la sua stessa vita.Uno psicothriller elegante e inquietante, La verità insinua il dubbio nel lettore pagina dopo pagina, e conferma il grande talento di una delle migliori autrici della nuova generazione.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...