mercoledì 12 ottobre 2016

Waiting for I Medici (la serie TV)

Buongiorno a tutti lettori sognatori! Martedì 18 inizierà I Medici, la serie TV internazionale tanto attesa dal pubblico amante del genere.

Ricordandovi l'HistoricalTour che ho organizzato (e grazie al quale potrete vincere due segnalibri a tema Medici), ho pensato di scrivere questo post riportando alcuni titoli che possiedo e che riguardano questa famiglia. Alcuni purtroppo sono fuori catalogo, ma li trovate su comprovendolibri o su Libraccio! Pronti a far allungare la vostra wishlist?! 



Titolo: Le donne di casa Medici

Autore: Marcello Vannucci

Editore: Newton Compton Editori

Pagine: 324

Prezzo: 9,90€ (formato cartaceo)

Un affresco dei personaggi femminili della grande casata fiorentina. Donne legate alla famiglia da vincoli diretti di nascita o da quelle unioni matrimoniali che le hanno rese protagoniste di tre secoli di storia toscana. Da Contessina de’ Bardi e Piccarda de’ Bueri, che rappresentano il momento più “familiare” dell’intera vicenda, si passa a una figura fondamentale come Lucrezia Tornabuoni, madre di Lorenzo il Magnifico. E se la figura di Clarice, moglie di Lorenzo, e quella di Alfonsina Orsini non furono eccezionalmente rilevanti, particolare risalto ebbe Eleonora da Toledo, moglie del primo dei Medici. Ma anche Giovanna d’Austria, moglie di Francesco I, e Caterina de’ Medici, regina di Francia, seguita sul trono da Maria. Più tardi arriveranno le follie di Marguerite-Louise, moglie di Cosimo III, l’irrequieta francese che mette in subbuglio la corte di Palazzo Pitti, e infine la grande figura di Anna Maria Luisa de’ Medici, Elettrice Palatina. Un ritratto al femminile della grande dinastia.


Titolo: L'ultima duchessa

Autore: Gabrielle Kimm

Editore: Newton Compton Editori

Pagine: 336

Prezzo: 4,99€ (formato ebook)

Cresciuta al calore del sole e delle passioni travolgenti dell’Italia rinascimentale, a sedici anni Lucrezia de’ Medici, bella, intelligente e vitale, ha davanti a sé un futuro pieno di promesse.
Il ricco e potente Alfonso d’Este la chiede in sposa e presto il grande castello di Ferrara diventa il suo mondo e la sua reggia. Il duca è un uomo di grande fascino ma inquietante, che nasconde terribili segreti. Così basta una stagione a trasformare il sogno di Lucrezia in un incubo: le pareti di pietra del castello intrappolano la giovane duchessa in una prigione dove la sua giovinezza rischia di spegnersi. Solo l’amante di Alfonso, la seducente e scandalosa Francesca, sembra in grado di domare la furia crescente del duca e il suo disperato bisogno di avere un erede. A Lucrezia, che non rinuncia ai sogni di un tempo, ma ha il cuore spezzato, non resta che ribellarsi, confortata dall’improvviso arrivo al castello di un giovane e geniale pittore...

La storia dell'Italia rinascimentale e della donna che ne custodiva i segreti, un romanzo che svela amori proibiti e vizi inconfessabili, che vi farà rivivere le passioni di un'epoca tanto affascinante quanto oscura.



Titolo: Caterina de' Medici. Un'italiana sul trono di Francia

Autore: Jean Orieux

Editore: Mondadori

Pagine: 732

Prezzo: 13€

Fiorentina, nipote di Lorenzo il Magnifico e figlia del duca di Urbino, Caterina de' Medici giunse, nella sua lunga vita, a sposare un re di Francia e divenire madre di altri tre sovrani, governando, attraverso di loro, per oltre tren'anni uno dei paesi più potente d'Europoa. Grande protagonista di un secolo di splendori e di orrori, Caterina ebbe una vita avventurosa e tormentata. Moglie appassionata di un uomo che non l'amava e gli preferì sempre altre donne, disprezzata dalla corte perché straniera e non di sangue reale, la grande regina seppe guidare la Francia con un'energia e un'intelligenza divenute leggendarie. Coinvolta in sanguinose rivolte e nel sanguinoso eccidio di San Bartolomeo, seppe sempre reagire a tutte le avversità con autorità e con grande astuzia politica. La sua unica debolezza fu il morboso affetto che nutriva per i figli, nessuno dei quali fu mai alla sua altezza: un grave errore politico che le inimicò tutte le fazioni il lotta, fracendola morire di dolore, come un vero grande re.



Titolo: Eredità medicea

Autore: Patrizia Debicke van der Noot

Editore: Parallelo45

Pagine: 535

Prezzo: 12

6 gennaio 1537, nella notte della Befana Lorenzino de Medici, detto Lorenzaccio, uccide a tradimento il cugino Alessandro de’ Medici, duca di Firenze. Firenze è decapitata. Serve un successore da nominare e in fretta.
Il diciassettenne Cosimo de’ Medici, unico figlio di Giovanni delle Bande Nere, assumerà il potere con l’appoggio di Alessandro Vitelli, comandante dell’esercito imperiale. Ma tanti, troppi nemici lontani e vicini tramano contro il nuovo duca. Un intero esercito si sta radunando ai confini per spodestarlo.



Titolo: L'onore perduto di Isabella de' Medici

Autore: Elisabetta Mori

Editore: Garzanti

Pagine: 432
Prezzo: 14,90€

Per secoli gli storici hanno dipinto Isabella, la bellissima figlia di Cosimo de' Medici, come una donna priva di freni morali e dedita a «illecite passioni», giustificate solo dalla scarsa considerazione che il marito Paolo Giordano Orsini avrebbe avuto per lei.
Tanto che alla fine lui, dopo essersi macchiato di molti altri delitti, l'avrebbe uccisa, esasperato dai suoi tradimenti.
Quella di Isabella e Paolo Giordano, rampolli di due grandi casate italiane, è una delle più sanguinose «leggende nere» del nostro rinascimento.
La tragica morte di Isabella ha ispirato, nel corso dei secoli, scrittori, poeti e scienziati, dall'elisabettiano Webster al romantico Dumas, da Domenico Guerrazzi a Gaetano Pieraccini.
Ora è finalmente possibile riscoprire la verità e restituire a Isabella l'onore cancellato da mille calunnie. Partendo dai documenti originali, a cominciare dalle lettere d'amore tra i due sposi, Elisabetta Mori ricostruisce uno dei grandi misteri della nostra storia.
Dipinge un'epoca, i suoi costumi, la sua cultura, oltre che naturalmente le trame politiche dell'Italia cinquecentesca.
E ci regala il ritratto vero e commovente di una giovane donna intrappolata tra accordi diplomatici, calcoli politici e sentimenti profondi.



Titolo: La lettera rubata

Autore: Lorenzo de' Medici

Editore: Newton Compton Editori

Pagine: 384

Prezzo: 4,99€ (formato ebook)

Ann Carrington, docente americana di storia, si trova in Italia per incontrare Gianni Cardosi, un illustre collega fiorentino. Ann sta scrivendo una biografia sulla regina Maria de’ Medici, e benché i due non si siano mai conosciuti, il professore la invita per mostrarle alcune lettere preziose di cui è entrato in possesso. Questi documenti, mai venuti alla luce, contengono importanti segreti che sollevano il velo su trame e complotti alla corte di Maria de’ Medici di Francia. Ma mentre il professore si sta recando all’appuntamento con l’americana, viene assassinato e la preziosa cartella scompare nel nulla. La vedova mostra ad Ann le fotocopie del famoso scambio epistolare scoperto dal marito: una corrispondenza tra la regina e il pittore Rubens. Le lettere, scritte in codice, rivelerebbero, tra l’altro, il nascondiglio dei preziosi diamanti di Maria de’ Medici, mai ritrovati. Riuscirà Ann a svelare la chiave di accesso ai documenti? Chi si nasconde dietro l’omicidio del professore? Prima che possa rendersene conto, Ann si ritrova coinvolta in un gioco pericoloso e ricco di adrenalinici colpi di scena, in cui nessuno è davvero quello che sembra. E la verità appare sepolta sotto secoli di menzogne.
 

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...