giovedì 25 luglio 2013

Millions words in just one book #3

Buon pomeriggio lettori ^^
Oggi torna la mia rubrica, Millions words in just one book :D

Quante volte leggendo un libro ci ritroviamo a sottolineare delle frasi che ci colpiscono?! 
Io lo faccio spesso, e proprio da qui è nata l'idea di creare questa rubrica.
È a cadenza casuale, e riporterò le frasi che mi hanno più colpito in un libro! 




Per questo caldo giovedì di fine Luglio vi voglio proporre le frasi che più mi hanno colpito del libro "Vuoi sposarmi? No grazie!" di Vanessa Vescera e Fabiana Andreozzi. (la recensione QUI)

 "Non basta amare la propria famiglia, il proprio fratello, a volte bisogna amare una compagna che cerchiamo, troviamo e alla fine non vogliamo lasciare. Eppure non è facile, amare vuol dire complicazioni e forse anche pericolo. A volte il nostro affetto non passa il muro dell'indifferenza altrui. Si pensa al potere, alla fama, alla stima..."

"La tua famiglia è adorabile, sono tutti in ansia, iperprotettivi e decisamente bizzarri ma ti vogliono bene. Non ha importanza se ti hanno adottato, pensa, io avrò chissà quanti fratelli, tutti con madri differenti e sai che ti dico? Se me li ritrovassi innanzi li abbraccerei tutti. Non ha importanza che per metà non siamo sangue dello stesso sangue abbiamo sempre qualcosa in comune. E tu mi dirai che non siete affatto uguali ma ti hanno cresciuta e credo meritino il titolo di genitori e fratelli. Quando hai avuto bisogno di loro ci sono sempre stati e continueranno a esserci, è fantastico"

 "Che strano effetto fa l'amore, riesce a piegare il peggior dontritone al suo volere, a renderlo schiavo della donna meno probabile al mondo... com'è che dicono? L'amore è cieco..."

2 commenti:

  1. quando leggo ho sempre una mattita per segnare le frasi che mi colpiscono!

    RispondiElimina