lunedì 29 ottobre 2018

Recensione: Shakespeare in love | Un lettore a teatro


SHAKESPEARE IN LOVE

DALLA SCENEGGIATURA DI MARC NORMAN & TOM STOPPARD
ADATTAMENTO TEATRALE DI LEE HALL
MUSICHE DI PADDY CUNNEEN
TRADUZIONE EDOARDO ERBA
ORIGINARIAMENTE PRODOTTO PER IL WEST END
DALLA DISNEY THEATRICAL PRODUCTIONS E SONIA FRIEDMAN PRODUCTIONS
REGIA DECLAN DONNELLAN, SCENE NICK ORMEROD
CON
LUCIA LAVIA – VIOLA DE LESSEPS/THOMAS KENT
MARCO DE GAUDIO – WILL SHAKESPEARE
E CON
LISA ANGELILLO, STEFANO ANNONI, LUIGI AQUILINO, ROBERTA AZZARONE,
MICHELE BERNARDI, LORENZO CARMAGNINI, MICHELE DE PAOLA, NICOLÒ GIACALONE, CARLO AMLETO GIAMMUSSO, ROSA LEO SERVIDIO, PIETRO MASOTTI, GIUSEPPE PALASCIANO, EDOARDO RIVOIRA, ALESSANDRO SAVARESE, GIUSEPPE SCODITTI, FILIPPO USELLINI, DANIELE VAGNOZZI, GULLIVER
SCENE PATRIZIA BOCCONI, COSTUMI ERIKA CARRETTA, REALIZZAZIONE VIDEO SCENOGRAFICA CRISTINA REDINI, COREOGRAFIE E COMBATTIMENTI BIAGIO CARAVANO, AIUTO REGIA DAFNE NIGLIO, DISEGNO SUONO EMANUELE CARLUCCI, DIREZIONE MUSICALE MATTEO CASTELLI, DIRETTORE DI PRODUZIONE CARLO BUTTO’, DIREZIONE ARTISTICA OTI ALESSANDRO LONGOBARDI
REGIA GIAMPIERO SOLARI
REGIA ASSOCIATA BRUNO FORNASARI
UNA PRODUZIONE ALESSANDRO LONGOBARDI PER OFFICINE DEL TEATRO ITALIANO



Fino al 18 novembre al Teatro Brancaccio va in scena Shakespeare in love, tratto dall’omonimo film vincitore di ben 7 Oscar, con protagonisti Gwyneth Paltrow e Joseph Fiennes. Ritengo che il film sia magistrale e uno spettacolo teatrale sia un gran bella sfida. Una sfida vinta però, perché è impeccabile sotto ogni punto di vista.
A 3 anni dalla prima rappresentazione londinese di Lee Hall, lo spettacolo arriva pure in Italia, pronto a far innamorare anche il Bel Paese.

La storia inizia con un William Shakespeare in piena crisi. Non riesce più a trovare l’ispirazione per nuove opere ed è bloccato nella stesura di Romeo e Ethel, la figlia del pirata. Quando affida il ruolo di Romeo a un ragazzo, Thomas Kent, William è inconsapevole che in realtà sia Viola de Lesseps, nobildonna amante del teatro e della recitazione, e che proprio quella donna gli avrebbe cambiato la vita. Ben presto Viola diventa la musa ispiratrice di William e tra i due nasce un sentimento forte, ma anche impossibile. Infatti Viola è stata promessa in sposa a Lord Wessex: un matrimonio combinato che lei non vorrebbe mai accettare perché, nonostante l’epoca in cui è costretta a vivere, Viola crede nel vero amore. Ma, pur innamorata di William, sa che non può sottrarsi ai suoi doveri.

Shakespeare in love mette in scena una bellissima e complicata storia d’amore, dalla quale poi nascerà la tragedia più conosciuta di Shakespeare, Romeo e Giulietta. Ma non parla solo d’amore, c’è molto di più dietro questa storia. Realtà e finzione si mescolano, c’è la volontà di andare le regole, oltre le leggi di una società che vieta alle donne di potersi esprimere al meglio. Uno spettacolo teatrale che vuole rappresentare non solo l’amore vero e autentico tra due persone, ma anche quello per il teatro. E, questo scopo, gli riesce benissimo.

Gli attori in scena riescono a calarsi perfettamente nei loro ruoli, rievocando l’atmosfera del periodo elisabettiano. Anche la scenografia e i costumi danno il giusto contributo per trasportare lo spettatore in quell’epoca.
Bravissimo Marco di Gaudio nei panni di un William Shakespeare tormentato e innamorato: Shakespeare qui non ci appare solo come un grande poeta, ma come un uomo che deve affrontare molte difficoltà per poter trovare la sua strada.
Non da meno Lucia Lavia, che riesce a destreggiarsi con grande facilità sia nel ruolo di Viola che in quello di Thomas. Con il suo atteggiamento rivoluzionario, si rende anche portatrice di una sorta di volontà di indipendenza femminile.

Tra battute divertenti e allusioni ad altre opere shakespeariane, come La dodicesima notte, Shakespeare in love è una commedia degli equivoci ben riuscita. Non solo si ride, ma ci si commuove, si sogna. Si sogna un amore come quello tra Viola e William che, pur non avendo un lieto fine, riesce a trasmettere molte emozioni perché viene vissuto oltre ogni ostacolo. Si sogna anche di poter realizzare i propri desideri, anche se in apparenza difficili, grazie al coraggio e all’audacia di Viola.
Shakespeare in love è uno spettacolo teatrale capace di far appassionare non solo gli amanti di Shakespeare, ma anche chi non lo è.


1 commento:

  1. Mi dispiace non esser riuscita a vedere questo spettacolo perchè Shakespeare in Love è un film che amo alla follia e che guardo sempre con immenso piacere!

    RispondiElimina